ECONOMIA - 16 maggio 2022, 17:30

Gruppo Altair-Funecap si aggiudica anche il crematorio di Valenza

In Piemonte sono oggi sette i crematori controllati da Altair Funeral con un numero di cremazioni che nel 2022, presumibilmente, supererà i 25.000 servizi

Gruppo Altair-Funecap si aggiudica anche il crematorio di Valenza

Gruppo Altair-Funecap si aggiudica anche il crematorio di Valenza

Il Gruppo Altair-Funecap, nato dalla recente fusione italo-francese, comunica di aver perfezionato nella giornata odierna, tramite la sub-holding Altair Funeral srl, l’acquisto del 100% delle quote della società Panta Rei srl dalla famiglia Cerutti. Con l’operazione il Gruppo controlla quindi la società concessionaria del servizio di cremazione nel Comune di Valenza (AL).

Altair Funeral consolida ulteriormente la sua leadership nazionale nel settore delle cremazioni con 21 concessioni di impianti crematori distribuite in 8 Regioni italiane.

In Piemonte sono oggi sette i crematori controllati da Altair Funeral con un numero di cremazioni che nel 2022, presumibilmente, supererà i 25.000 servizi.

Nel 2021 l’impianto di Valenza ha superato le 5.000 cremazioni complessive confermandosi una delle realtà più importanti nel panorama del nord Italia (https://tempiocrematoriopantarei.com/).

“L’acquisizione di Panta Rei - commentano i dirigenti di Altair Funeral – prosegue il programma di sviluppo della rete nazionale dei crematori Altair con l’intento di rafforzare la posizione del Gruppo nel mercato italiano; accanto alle nuove iniziative di Partenariato Pubblico Privato che vedono la società impegnata su tutto il territorio della Penisola con proposte incentrate sulla qualità del servizio, sulla trasparenza dei processi e sul rispetto dell’ambiente, continua quindi  l’attività di analisi e confronto con realtà già operanti al fine di verificare l’esistenza dei necessari presupposti per dare corpo a partnership che si basino sulla condivisione di obiettivi qualitativi sfidanti.”

“Ringraziamo la famiglia Cerutti per quanto fatto sino ad oggi a Valenza - proseguono dal Gruppo Altair – creando una realtà imprenditoriale di indubbio interesse, all’interno di una struttura moderna e funzionale in grado di rispondere ai moderni standard di gestione di questo particolare e delicato servizio.”

L’introduzione di un nuovo modello gestionale e la messa a sistema del crematorio di Valenza con le altre strutture operative nella macro-area di riferimento consentiranno una ulteriore implementazione dell’offerta di servizi alle famiglie ed alle imprese funebri ed una gestione virtuosa incentrata sulla garanzia della continuità del servizio, della qualità dello stesso e del rigido rispetto degli aspetti ambientali.

Gruppo Altair-Funecap comunica infine che l’area del Nord-Ovest sarà interessata dall’imminente attivazione del nuovo tempio crematorio di Sanremo e dall’avvenuto avvio dei lavori per la realizzazione del nuovo Polo Crematorio di Savona.

red ossola, s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

SU