/ Casa Edilizia

Casa Edilizia | 14 maggio 2022, 13:41

Impianti di climatizzazione: è boom di ricerche online per i condizionatori portatili

La climatizzazione estiva è fondamentale per garantire un adeguato benessere abitativo; tuttavia, non sempre è possibile installare un condizionatore fisso. In questi casi è possibile optare per un modello portatile, un dispositivo sempre più richiesto sul mercato, come dimostra l’aumento importante delle ricerche online nell’ultimo anno.

Secondo i dati Google Trends, negli ultimi 12 mesi le ricerche per condizionatore portatile sono cresciute del 250%, con un aumento del 200% delle ricerche online per i condizionatori portatili caldo freddo. Sono incrementate anche le ricerche relative ai condizioni portatili con unità esterna (+150%), con una crescita del 100% delle richieste di informazioni sui condizionatori portatili con funzione di deumidificatore.

L’aumento dell’interesse verso i climatizzatori portatili rispecchia le esigenze attuali di molte famiglie, alle prese con la necessità di rinfrescare la casa senza spendere troppo, optando per soluzioni accessibili, flessibili e comode. A fronte di una spesa contenuta, dunque, i condizionatori portatili consentono di migliorare il comfort termico all’interno dell’abitazione.

Cosa valutare nella scelta di un condizionatore portatile

Quando si desidera acquistare un condizionatore portatile è importante scegliere il modello adatto, valutando prodotti con un elevato rapporto qualità-prezzo e dimensionando bene la macchina in base alla destinazione d’uso.

Oggigiorno i climatizzatori portatili si possono trovare anche online, su piattaforme specializzate come Desivero.com, che propone un’ampia gamma di modelli dei migliori marchi, con la possibilità di affidarsi a professionisti esperti per ricevere supporto nella scelta.

D’altronde, scegliere il condizionatore portatile giusto non è semplice, infatti bisogna considerare diverse caratteristiche tecniche che la macchina deve necessariamente avere. Innanzitutto, è possibile optare per un condizionatore portatile monoblocco con tubo singolo oppure per un modello con tubo doppio

Bisogna anche calcolare la potenza del condizionatore portatile in base alle dimensioni dell’ambiente da climatizzare, tenendo conto di una potenza di almeno 10000 BTU per una stanza di circa 30 metri quadri.

È necessario considerare anche la classe energetica dell’apparecchio, per acquistare un modello a basso consumo e risparmiare sui costi in bolletta, valutando anche l’indice di efficienza energetica a seconda del quale la macchina offre prestazioni più o meno elevate nel raffrescamento.

Non bisogna trascurare la rumorosità del condizionatore portatile, considerando che un modello silenzioso ha un numero di decibel inferiore a 55. Alcuni apparecchi hanno anche una pompa di calore integrata, con la possibilità di invertire il funzionamento e ottenere sia aria fresca che aria calda. Infine, è opportuno valutare anche il design del condizionatore portatile, oltre alle funzionalità smart come la connessione Wi-Fi o il display digitale per le impostazioni.

Installazione, utilizzo e manutenzione dei condizionatori portatili

Rispetto ai climatizzatori fissi, i condizionatori portatili sono più economici e semplici da usare.

L’installazione di questa macchina è molto semplice, infatti basta sistemare il condizionatore vicino a una finestra o al sistema di scarico della condensa, accertandosi che il tubo flessibile sia il più corto possibile.

In seguito, basta accendere la macchina e regolare la temperatura, svuotando ogni giorno il cassetto dell’acqua se necessario e pulendo i filtri regolarmente. La temperatura non dovrebbe essere oltre 6 gradi in meno rispetto a quella esterna, per garantire condizioni di salute ottimali ed evitare lo shock termico.

Anche la manutenzione di un condizionatore portatile è abbastanza semplice. Tra gli interventi principali c’è la pulizia del filtro, inoltre bisogna pulire anche lo scarico della condensa e i relativi contenitori.

Una volta l’anno è opportuno eliminare il calcare che potrebbe depositarsi all’interno del condizionatore portatile, eseguendo questa operazione con un prodotto specifico e l’attivazione della funzione solo ventilatore.

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore