/ AL DIRETTORE

AL DIRETTORE | 11 maggio 2022, 11:00

Adunata a Rimini, "Libertà e Molestie"

Adunata a Rimini, "Libertà e Molestie"

Adunata a Rimini, "Libertà e Molestie"

Riceviamo e pubblichiamo una lettera a firma della consigliera di maggioranza nel Comune di Castelletto Cervo, Maria Cristina Bisco, in riferimento all'Adunata Nazionale degli Alpini a Rimini.

"Dopo aver passato due anni a protestare per la libertà, ora che si è potuto godere di quanto rivendicato protestiamo per le molestie.

Come donna, di parte certo, in quanto “amica degli alpini” regolarmente iscritta, non mi sento di appoggiare quanto appreso su presunte molestie avvenute all’adunata di Rimini. Innanzitutto se vero è che non ci sono state denunce in merito, non ritengo così grave la molestia ricevuta, se poi si ritiene tale sentirsi dire “ciao bella bionda vuoi un bicchiere di vino”.

Tutta la mia solidarietà certamente va alla donna che avesse ricevuto molestie gravi che, più che certa, non possono essere state avanzate da un militare alpino in congedo.

Domenica 9 maggio abbiamo respirato aria di normalità, di convivialità e aggregazione; abbiamo festeggiato, cantato e bevuto senza mai perdere la dignità e l’onore di indossare il cappello. Ritengo per tanto spregevole e da condannare chi ha voluto infangare il nome di un corpo che da sempre ha combattuto per il bene della propria patria e che continua ancora oggi, a prodigarsi per il prossimo.

Non dimentichiamo che la vera molestia e violenza esiste, che esistono campagne contro di esse e che esistono i giusti canali per denunciarla, che non sono di certo i social".

Maria Cristina Bisco

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore