AL DIRETTORE - 02 maggio 2022, 16:56

"Quartiere Riva: basta prendere atto di tutto quanto offre per far dire : Però!" una lettrice scrive

"Quartiere Riva: basta prendere atto di tutto quanto offre per far dire : Però!" una lettrice scrive

Buongiorno,

sono una cittadina biellese che ama la propria città. Una città con tanti problemi ma anche tante risorse.

Il quartiere Riva in particolare è uno dei più antichi. Ad occhi distratti appare come un quartiere degradato e trascurato. In parte è così ma basta prendere atto di tutto quanto offre per far dire : Però!

Aziende come la Menabrea e Botalla.

Sedi culturali come Fondazione Pistoletto Città dell'arte, Museo MeBo, M.A.C.I.S.T., Galleria Zaion, Galleria Wooldbridge, Silvy Bassanese e prossimamente Museo Fila. Locali pubblici e birrerie. 

Possibilità di passeggiate su percorsi naturalistici partendo comodamente da casa a piedi.

Sicuramente ho dimenticato di citare qualcuno o qualcosa ma credo che quanto ho elencato sia già abbastanza per rendersi conto della ricchezza che abbiamo e dell'importanza di valorizzare tutto ciò.

Mi pare invece che la trascuratezza e l'incuria sia dominante.

Basterebbe davvero poco per dare un volto nuovo e bello a luoghi come Piazza del Monte, la passeggiata del Gorgomoro o la riva che costeggia l'inizio di via Italia sotto la via S.Giuseppe.

Perché non chiedere alle ditte di sponsorizzare la piantumazione di siepi sempreverdi e fiori di poche pretese (penso alle ginestre per esempio) che in quella riva sarebbero una bella accoglienza per chi entra in città dal nord?

La bellezza aiuta sempre anche e soprattutto nei momenti più difficili.

Grazie per l'attenzione

Carolina Nara Velludo

Carolina Nara Velludo

Ti potrebbero interessare anche:

SU