/ SPORT

SPORT | 18 aprile 2022, 13:57

Villa piange Piero Scesa, giocò nel Torino negli Anni Sessanta

Partito giovanissimo dall'Ossola militò in serie A e in serie B, vestendo anche i colori del Novara e del Mantova.

lutto calcio

Villa piange Piero Scesa, giocò nel Torino negli Anni Sessanta

Se ne va un altro pezzo della Villadossola sportiva, di quella che ha lasciato un segno nel mondo dei professionisti del pallone. Si è spento a 83 anni Piero Scesa, terzino del Torino negli Anni Sessanta.  Era tornato ad abitare a Villadossola,  sua città natale, da  dov'era partito ancora giovanissimo per giocare in B e in A.

L’esordio nella Virtus Villa nel 1955 e la militanza sino al 1957, poi al Novara (1957-1959) e quindi al Torino (1959 -1964). Prima di passare al Mantova.Una carriera da difensore, compresa quella famosa partita del 1º giugno 1967 con la maglia del Mantova (dove giocò dal 1964 al 1970) che nell'ultima di campionato sconfisse l'Inter per 1-0 e fece perdere ai nerazzurri lo scudetto in favore della Juventus. 

Piero, dicevamo, era tornato da anni nella sua Villadossola, da dove era partito giovanissimo per approdare al Novara nel 1957: alle spalle aveva un portiere di qualità  come Lena. Piero era stato anche testimone di nozze di Dino Zoff.Era facile sentirlo parlare degli Anni del Toro. Gli anni di Law e Baker ma anche di capitan Enzo Bearzot e di Ferrini.

Poi, nel 1964, arrivò al Mantova dove divenne anche capitano.I funerali si terranno domani, martedì, alle 14, nella chiesa a Cristo Risorto. Lascia i fratelli Gianni e Roberto che nella bara del fratello hanno messo una sciarpa del Torino e una foto di Piero che dopo una partita stringe la mano al mitico Pelé.

Dal corrispondente di Ossola

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore