/ CULTURA E SPETTACOLI

CULTURA E SPETTACOLI | 25 gennaio 2022, 16:00

Piatto, memorie di un paese: persone, storie ed epoche lontane rivivono nell’opera di Ariela Tasca

ariela tasca

Piatto, memorie di un paese: persone, storie ed epoche lontane rivivono nell’opera di Ariela Tasca

Sebbene ci abbia vissuto quando era molto piccola, dalla nascita fino ai 6 anni, Piatto è sempre stato il suo paese, quello a cui è più legata e che più ama. Ariela Tasca, scrittrice classe 1978, ha così deciso di dedicare la sua terza opera (dopo Montresor e Addio al passato) al luogo che ha sempre portato nel cuore all’interno di un libro omaggio dal titolo Piatto, memorie di un paese.

Dopo l’inizio dei lavori nell’estate 2021, la stesura si è presto trasformata in viaggio tra passato e presente: “È stata una bellissima avventura – così la descrive la stessa Ariela – che mi ha permesso di incontrare molte persone che hanno condiviso con me le loro foto e storie. In alcuni casi siamo riusciti a risalire fino al XIX° secolo”.

Con oltre 200 memorie fotografiche, a cui si uniscono interviste e racconti di vicende legate a persone che non ci sono più, il libro traccia l’identità di Piatto dando colore e vita alle generazioni che si sono succedute nel corso degli anni: “Ho raccolto le testimonianze di molti anziani e famiglie che hanno conservato i ricordi dei nonni – spiega l’autrice – dedicando particolare attenzione a come si celebravano le ricorrenze di Natale, dell’Epifania e Ognissanti. Le loro usanze, le loro tradizioni e i loro abiti raccontano epoche lontane ed affascinanti”.

Redazione mi. be.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore