/ SPORT

SPORT | 23 gennaio 2022, 20:19

Che Biella! Udine al tappeto

A sigillare la partita nelle battute finali è stato Bertetti

Che Biella! Udine al tappeto, foto Fighera

Che Biella! Udine al tappeto, foto Fighera

All’ultimo respiro Biella batte la capolista e si prepara per un girone di ritorno in cui renderà la vita dura a tutti. Questo il responso di una partita giocata con sagacia tattica e intelligenza al cospetto di una corrazzata quanto mai potente.

Biella ha condotto per tutto il match e ha saputo gestire, anche le giuste energie nervose, il gioco nei momenti più delicati. La pausa non ha creato scompiglio alla squadra di Zanchi e mentre risuonano le note discotecare di Gigi d’Agostino, un omaggio della società per la malattia del dj, l’Edilnol sfodera una prestazione di grande spessore; un primo tempo in cui ha saputo contenere le sfuriate offensive dei friulani, mentre in attacco ha gestito possessi di grande qualità e se Hasbrouck e Davis hanno tirato la caretta alternandosi nei primi venti minuti chiusi in vantaggio. Nel secondo quarto, con un suntuoso break, hanno scavato un solco di grande impatto con un 17/0 che ha decisamente annichilito gli uomini di Bonicciolli. Solo Lacey negli ultimi tre minuti ha attenuato il gap che, alla sirena lunga, era comunque di undici punti. Alla ripresa delle ostilità Udine aumenta il baricentro della sua azione, ma Biella non si compone e risponde colpo su colpo: alle triple di Italiano risponde dalle stesse pianelle Davis, tarantolato questa sera e nonostante qualche fischio non troppo benevolo della terna arbitrale, Biella riesce ad arrivare con un vantaggio di otto punti all’ultima sirena. Udine con Lacey, sempre immarcabile, trova in Giuri un ottimo finalizzatore (16 punti alla fine) e riduce a mano a mano il gap. Qui si gioca la partita tra continui time out e cambi di posizione. Zanchi ruota i suoi lunghi tra Morgillo, Vincini, Davis e ognuno porta una mattonella essenziale; ma è Porfilio la vera sorpresa che gioca come un veterano, mentre Bertetti è l’uomo ovunque che recupera e arpiona l’ultimo pallone, quello del possibile sorpasso, a pochi secondi dalla fine e sigilla la partita per un incredibile 83 a 82 finale.

Edilnol Biella vs Apu Old Wild West Udine 83 – 82 (21 – 20; 51 – 40; 69 – 61)

Edilnol Biella: Soviero 4, Bertetti 9, Infante 6, Porfilio 5, Bianchi n.e., Vincini 3, Pollone 6, Blair n.e., Loro n.e., Morgillo 5, Hasbrouck 15 , Davis 30. All. Zanchi

Apu Old Wild West Udine: Cappelletti 11, Mussini 8, Pieri n.e., Antonutti 2, Esposito 9, Giuri 16, Nobile 0, Pellegrino 11, Italiano 8, Lacey 17 Ebeling 0

Tiri Liberi Biella 8/12 Udine 22/24  Rimbalzi Biella 24 Udine 25 Assist Biella 24  Udine 12

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore