/ SPORT

SPORT | 19 gennaio 2022, 11:30

Biella Motor Team, in archivio un 2021 ricco di soddisfazioni

biella motor team

Biella Motor Team, in archivio un 2021 ricco di soddisfazioni

L’annata 2021 è sicuramente da segnare tra quelle positive nell’ultraventennale storia della scuderia Biella Motor Team. Una stagione partita con l’elezione del nuovo presidente Mattia Vescovo e proseguita con una serie di risultati importanti. CIR. Hanno preso parte al CIR, Campionato Italiano Rally, con una Fiesta Rally5 seguita da Ford Racing, il giovane torinese di Giaveno, Matteo Ceriali e il navigatore biellese Luca Ferraris.

In una stagione di apprendistato hanno conquistato il secondo posto tra gli iscritti al trofeo R1 nel Rally Roma Capitale valido per l’Europeo, il quarto posto di classe nella difficile Targa Florio in Sicilia e, con Vanessa Lai al posto di Luca Ferraris, un altro secondo posto al Liburna Terra. Ceriali, assieme a Mara Miretti, ha concluso con il successo in classe R2B su una più potente Fiesta Rally4 al Rally di Castiglione. CIRAS. Nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche, i biellesi Luca Valle e Cristiana Bertoglio, Porsche 911 SC, hanno centrato il titolo italiano di Gruppo 3 nel 3° Raggruppamento. Bene il valdostano Stefano Marchetto, Opel Ascona 1.9 SR, dodicesimo al Vallate Aretine e undicesimo al Costa Smeralda.

Il piacentino Alessandro Bottazzi ed Ilaria Magnani con l’Opel Corsa GSi si sono lasciati spesso dietro vetture ben più potenti. Quindicesimi, con vittoria di classe, nella Targa Florio e diciottesimi, con vittoria di classe, al Lana. Terza vittoria di classe e decima piazza assoluta al Vallate Aretine. Al di fuori del CIRAS terzo posto assoluto al Rally di Salsomaggiore. Gare di zona. La Biella Motor Team è spesso stata protagonista in Piemonte. Il biellese Massimo Lombardi, con Erika Bologna o Fabrizia Bianchetti, si è sempre piazzato tra i primi dieci con la Volkswagen Polo R5: miglior risultato il quinto posto al Rally del Rubinetto. L’ossolano Stefano Serini al Gomitolo di Lana, con Luca Ferraris, ha finito ottavo vincendo la classe N4 con una Mitsubishi Lancer Evo IX.

Altro prestigioso successo di classe per Ferraris è quello ottenuto al Rubinetto con Valentino Vietti: con una Renault Clio hanno vinto la classe Super 1600. Positiva l’annata di Alessandro Paiola e Fabrizio Zanon, Fiat Grande Punto Abarth: primi in RSTB 1.4 Plus al Città di Torino ed al Rubinetto qualificandosi per la finale di Coppa Italia, il Rally Città di Modena, dove sono finiti secondi. In classe RS 1.6, con una Renault Twingo, si sono distinti Riccardo Mosca ed Anna Di Massa: sono stati i migliori al Città di Torino ed al Lana. Positiva la prima stagione del giovane Alessandro Colombo: sulla Peugeot 106 Rallye e Matteo Grosso ha vinto la classe N1 al 2 Laghi ed al Rubinetto, con Alberto Galli è secondo al Lana e terzo al Gomitolo di Lana.

Nella stessa gara Samuele Benetasso con Valentina Grassone ha ottenuto la piazza d’onore in N2, con Martina Decadenti è quarto al Grappolo ed al Rubinetto. Con la Renault Clio di classe RS 2.0 Daniele Alessandro è primo al Team 971 con Luca Biasioli e secondo al Città di Torino con Eraldo Botto. Con la stessa vettura papà Saverio ha vinto la classe al Valli Ossolane ed al Vigneti Monferrini, sempre con Eraldo Botto. Per William Valetti quarto posto in N3 con Vanessa Lai a Torino ed a Castiglione. Alberto Corsi si è diviso tra moderne e storiche: con Luigi Cavagnetto, è secondo di classe Ra5H al Valli Ossolane e quinto, nel 3° Raggruppamento, al Grappolo storico. Per Ivo Frattini sedicesima piazza al Città di Bassano valido per la Mitropa Cup. Debutto nei rally per i fratelli Samuele e Davide Pochettino, quarti di A0 al Città di Torino. Navigatori. Ricca la bacheca dei navigatori: Andrea Viola in N3 ha vinto lo Special Rally Circuit di Monza, secondo al Rubinetto ed al Lana. Al Rally Terra Sarda Edoardo Bertella vince la classe RSTB 1.6 Plus, terzo nella finale di Coppa Italia a Modena. Il fratello Nicolò ha conquistato nella stessa classe il successo al Valli Ossolane ed il secondo posto al Lana.

Per Eraldo Botto ai risultati citati si aggiunge nella RS 2.0 il primo posto al Vigneti Monferrini ed il secondo a Torino, in RSTB 1.4 Plus la vittoria al Valli Imperiesi e l’“argento” allo Special Rally Circuit. Luigi Cavagnetto ha alternato storiche e moderne: per lui vittoria di classe Ra5N alla Targa Florio, il secondo posto al Città di Modena in R1 ed il quinto assoluto al Team 971 storico. Altro navigatore che ha corso parecchio è Paolo Ferraris: in A5 ha vinto a Salsomaggiore ed è finito secondo al Valli Ossolane. Storiche. Piloti e navigatori della BMT hanno ottenuto risultati di rilievo anche nelle gare storiche. Nel trofeo nazionale riservato alle Autobianchi A112 Abarth Maurizio Ribaldone, assieme a Guido Zanone, ha conquistato il successo tra gli esemplari omologati in Gruppo 1. Migliori risultati il settimo posto a La Grande Corsa ed il nono al Lana Storico. Secondo posto di Claudio Bergo ed Eraldo Botto (Toyota Celica ST165) al Team 971 dove il presidente dell’AC Biella Andrea Gibello, con Lorenzo Pontarollo su Ford Sierra Cosworth, ha chiuso quarto.

A Michele Griffa, Renault 5 GT Turbo, il 2021 ha regalato il settimo posto nel Trofeo Rally Zona 1 (dove la Biella Motor Team è terza tra le scuderie) ed il terzo nel 4° Raggruppamento. Per lui settima piazza al Città di Torino con Lorenzo Griffa. Buone prove di Franco Vasino con la Porsche 911 S: decimo con Renzo Melani al Team 971, nono a Varese. Inoltre è finito terzo assoluto allo Special Rally Circuit.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore