/ Fashion

Fashion | 18 gennaio 2022, 11:00

Matrimoni al tempo del COVID-19: cosa sapere

Con la pandemia molti matrimoni sono stati rinviati al 2021 e finalmente dall’anno scorso le coppie possono celebrare nuovamente le nozze, destreggiandosi tra catering, location e ricerca del Fotografo Matrimonio. Il matrimonio post COVID-19, tuttavia, richiede di seguire diverse regole. Vediamo quali sono.

Matrimoni al tempo del COVID-19: cosa sapere

Le regole per un matrimonio sicuro

Chi non ha posticipato le nozze in attesa di tempi migliori ha festeggiato un matrimonio all’insegna delle regole, dal distanziamento alle mascherine fino all’igienizzazione delle mani. Le norme cambiano da regione a regione e per questo è importante seguire le indicazioni, che con l’attuale situazione di pandemia sono in continuo divenire. Sicuramente il Fotografo Matrimonio a Roma potrà scattare foto agli sposi davanti all’altare senza che questi debbano indossare la mascherina, come ha stabilito il Comitato Tecnico Scientifico, mentre sacerdoti e invitati alle nozze devono continuare a proteggere naso e bocca. Non solo. Non potranno partecipare al matrimonio le persone con la febbre e chi ha più di 37,5 gradi con sintomi respiratori o influenzali dovrà stare a casa, così come chi potrebbe essere entrato in contatto con persone positive al COVID-19. Ecco perché all’ingresso della chiesa e della sala del Comune, così come della sala del ricevimento, dovrà esserci sempre qualcuno a misurare la temperatura degli invitati alle nozze.

Numero di invitati, distanziamento e intrattenimento

Gli accessi al matrimonio sono ancora contingentati, ma non è previsto un numero massimo di partecipanti alla cerimonia e l’invito agli sposi è quello di informarsi. Molto dipende, infatti, dalla grandezza della Chiesa dato che i partecipanti devono stare a un metro di distanza gli uni dagli altri fatta eccezione per i congiunti. Sono, inoltre, vietati gli assembramenti al momento di entrare e uscire dalla Chiesa. Infine, il CTS ha dato il via libera al ritorno del coro durante la funzione religiosa, sempre con il dovuto distanziamento tra i componenti. Tuttavia, il ballo non è ancora consentito, per effetto dell’ordinanza del 16 agosto che sospende questa attività non solo nelle discoteche, ma anche nelle strutture ricettive anche all’aperto. Infine, una tradizione da dimenticare è quella del lancio del riso, dato il divieto di assembramenti sul sagrato della Chiesa.

Buffet e ricevimento, le regole da rispettare

Per quanto riguarda il ricevimento vanno previsti percorsi diversi per entrate e uscite in modo da evitare assembramenti e ambienti e utensili vanno igienizzati con cura. Tutti devono essere informati delle regole da seguire e il consiglio per gli sposi è quello di preferire, quando possibile, gli spazi esterni. Non è tutto: il locale deve conservare per 14 giorni l’elenco dei partecipanti e anche a tavola va garantito il metro di distanza tra i commensali, fatta eccezione per i nuclei familiari. Sono permessi i buffet evitando che le persone tocchino il cibo e facendo in modo che vengano servite, fatta eccezione per le monoporzioni. Anche in fila è obbligatorio indossare la mascherina, evitare assembramenti e mantenere il distanziamento.

Fotografo di matrimonio: l’album non viene a mancare

Nonostante regole e restrizioni, gli invitati non devono rinunciare alla scelta del miglior Fotografo di Matrimonio Roma  per ottenere scatti di qualità del giorno più bello della propria vita. Dalle fotografie in chiesa, con gli sposi rigorosamente senza mascherina, a quelle al ricevimento circondati da parenti e amici sono veramente tanti i momenti in cui immortalare la nuova coppia. Il consiglio di Attilio Di Filippo è quello di affidarsi a un professionista evitando il fai da te: solo così si otterrà un album di matrimonio davvero bellissimo e perfetto per farsi ricordare dagli invitati e rivivere la giornata anche a distanza di anni con figli e nipoti. Un album matrimoniale è un ricordo che dura per sempre e nella scelta del fotografo non si deve e non si può badare a spese se si cercano qualità e professionalità.

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore