/ Benessere e Salute

Benessere e Salute | 18 gennaio 2022, 07:50

Avis comunale di Coggiola, più iscritti ma lieve calo donazioni

Il 2021 si è chiuso sui numeri del 2020, ma l'Associazione lancia un appello

Avis comunale di Coggiola, più iscritti ma lieve calo donazioni

Avis comunale di Coggiola, più iscritti ma lieve calo donazioni

"Lanciamo un appello importante: iscrivetevi e diventate donatori, basta poco".

E' l'appello di Avis Coggiola che ha chiuso il 2021 con 352 sacche raccolte tra il centro trasfusionale dell'ospedale di Biella e l'unità di raccolta di Avis Valdilana ( 313 di sangue intero, 39 di plasmaferesi ), 3 in meno del 2020 ( 1 di sangue e 2 di plasma ), mentre i donatori nuovi iscritti sono stati 14 con 5 dimissioni che portano l'anagrafica donatori della sezione a 184 donatori 9 in più dell'anno appena passato. Nonostante le grosse difficoltà createsi nel corso del 2021 dovute alla pandemia e il conseguente rallentamento delle attività di sensibilizzazione alla donazione,  possiamo ritenerci soddisfatti dei risultati, in linea con l'anno passato con un leggerissimo calo delle donazioni ma con l'ennesimo incremento dei nuovi donatori iscritti che da 7 anni registra il segno + e che porta ad aumentare la grande famiglia avisina coggiolese.

"La cosa che però desta preoccupazione - scrive l'Associazione - è la nuova ondata pandemica che con la variante Omicron sta creando un sensibile calo delle donazioni dovute ai contagi e alle quarantene che hanno travolto la popolazione e i donatori di sangue e che di conseguenza comporta ritardi o rinvii degli interventi chirurgici o delle cure urgenti e quindi difficoltà per gli ospedali. Per questo lanciamo un appello ai donatori idonei alla donazione di recarsi previa prenotazione, presso il Centro trasfusione dell’ospedale di Biella ( dal lunedì al sabato ore8/10, tel. 01515155002 ) per effettuarla e aiutarci a combattere l’emergenza sangue; ricordiamo che possono effettuare la donazione i soggetti non contagiati, non quarantena o che risultino guariti dal virus ( 15 giorni di attesa dopo il tampone negativo )".

Per l’accesso alle strutture trasfusionali non è richiesto il greenpass, ma si raccomanda sempre di avere con sé il tesserino Avis e il documento d’identità.

La sezione di Coggiola è sempre in prima linea per fornire assistenza e informazioni utili ai donatori o a chi volesse diventarlo; potete farlo inviando una mail a: coggiola.comunale@avis.it o contattando il numero associativo whatsapp 3394521520; quasi quotidianamente forniamo informazioni anche sulle pagine social Facebook e Instagram; inoltre a breve sarà attivo il nuovo sito internet www.aviscoggiola.com dove troverete news, informazioni sulla donazione, domanda di iscrizione.

c.s.avis coggiola, s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore