/ Newsbiella Young

Newsbiella Young | 17 gennaio 2022, 07:10

Cossato, una discussione sul rapporto tra etica e ambiente: agli studenti un invito a “farsi sentire”

cossato ambiente

Cossato, una discussione sul rapporto tra etica e ambiente: agli studenti un invito a “farsi sentire”

Venerdì 14 gennaio oltre centro alunni del Liceo del Cossatese e Vallestrona hanno avuto l'occasione di confrontarsi con degli esperti sul tema del cambiamento climatico e sulle possibili soluzioni alla sfida che ci attende.

Interlocutori la dott.ssa Clara Pogliani e il dott. Michele Argenta, due giovani specialisti che, partendo da competenze molto diverse (lei laureata in storia dell'arte e lui in ingegneria energetica) hanno deciso di collaborare per la lotta al riscaldamento climatico: insieme ad altri tre attivisti hanno dato vita al collettivo "Ci sarà un bel clima", nato per rafforzare le azioni, individuali e comuni, ed innescare una trasformazione verso una reale giustizia ambientale e sociale. Hanno partecipato alla conferenza, avvenuta da remoto, le classi quarte del liceo e la 3L, tutte alla raccolta di informazioni sull'argomento in vista della gara di dibattito che le vedrà impegnate la settimana prossima.

A partire da un unico filo conduttore, la giustizia climatica, si sono esplorate diverse tematiche, a partire da quelle legate alle scelte del potere politico, non tralasciando le sfide per la tecnologia e le priorità di cui tener conto per raggiungere il traguardo della sostenibilità: si è concluso con un richiamo alle esigenze di affrontare con una nuova "etica" il rapporto con il pianeta. I due ospiti si sono dimostrati disponibili, competenti ed esaurienti nel rispondere alle domande poste: nel dialogo sono andati oltre l’analisi dei fatti e hanno proposto possibili soluzioni, come gli interventi sul settore energetico, tassazione dei prodotti inquinanti, valorizzazione della donna nella società, ecc.

Infine, hanno lasciato gli alunni alcuni consigli su ciò che ciascuno oggi può fare perché anche chi non ha tempo e modo di diventare attivista può compiere scelte che pesano molto sul futuro del pianeta, come quella di consumare meno carne, informarsi, fare acquisti in modo consapevole, ad esempio nel campo dei vestiti, confrontarsi e, soprattutto, "farsi sentire" anche nei confronti del mondo politico.

Sebastiano P. NBY

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore