/ SPORT

SPORT | 29 dicembre 2021, 11:00

Biella non si dimentica di Lorenzo Mazzia, il ricordo di Filoni: “Siamo cresciuti insieme, è sempre nel mio cuore”

La storica bandiera della Biellese è mancato il 29 dicembre di 11 anni fa, a causa di un brutto male che non gli ha lasciato scampo.

lorenzo mazzia

Biella non si dimentica di Lorenzo Mazzia, il ricordo di Filoni: “Siamo cresciuti insieme, è sempre nel mio cuore”

Passano gli anni ma la memoria di Lorenzo Mazzia è più viva che mai. Sono tanti i ricordi e le storie che legano i tifosi alla storica bandiera della Biellese (con all'attivo 557 presenze in gare ufficiali con la maglia bianconera), scomparso il 29 dicembre di 11 anni fa, a causa di un brutto male che non gli ha lasciato scampo.

Questa mattina la società laniera guidata dal presidente Luca Rossetto gli ha dedicato un post con un'immagine che lo ritrae tra il suo popolo: “Sono passati undici anni da quel 29 dicembre... Sei qui con noi Capitano, ogni giorno. Sempre e per sempre!”. L'anno scorso, allo stadio Pozzo, era stata scoperta una gigantografia nel decennale della morte, alla presenza dei familiari e delle autorità.

Quest'anno, il sindaco di Mongrando, nonché tifosissimo della Biellese, Antonio Filoni ha voluto condividere con i taccuini di Newsbiella il suo rapporto di profonda amicizia con Mazzia: “Siamo cresciuti insieme al Villaggio Lamarmora, eravamo grandi amici. Mi manca terribilmente, specialmente le nostre chiacchierate del lunedì mattina dove si faceva il punto del calcio nazionale e locale. Stavamo ore a parlare. Non riesco a credere che sono passati 11 anni: Lorenzo mi è rimasto nel cuore e abbraccio calorosamente la sua famiglia in questo giorno terribile. Lo voglio ricordare in quella bandiera sventolata la scorsa stagione, in occasione dei play off con il Trino. Amici, tifosi, ultras: non ci dimenticheremo mai del nostro Capitano. Anche perchè c'è solo e sempre un Capitano. Ciao Lore”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore