/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 22 dicembre 2021, 15:40

Biella, nuovi spazi alle elementari Borgonuovo e Villaggio nei moduli prefabbricati , FOTO e VIDEO

Circa 320 mila euro il costo dell'affitto al Comune. In via Friuli sono già stati posati, in via Graglia stanno ultimando in queste ore

Biella, nuovi spazi alle elementari Borgonuovo e Villaggio nei moduli prefabbricati

Biella, nuovi spazi alle elementari Borgonuovo e Villaggio nei moduli prefabbricati

Nuovi spazi con il nuovo anno alle elementari al Villaggio La Marmora e al Borgonuovo. In via Friuli sono già stati montati. In entrambi i casi si tratta di 4 aule e 2 servizi igienici. Quattro container in tutto, due per plesso, piazzati su di una piattaforma in cemento che Comune e scuola troveranno il modo di usare anche dalla fine di giugno, quando i moduli saranno smantellati.

“Grazie a un bando ministeriale siamo riusciti ad affittare queste strutture che saranno usate dagli allievi quando torneranno dalle vacanze di Natale”, spiega l'assessore all'Istruzione Gabriella Bessone che in mattinata ha compiuto un sopralluogo con il preside del comprensivo Biella 3 cui fa capo la scuola,Renato Scutellà . “In queste settimane saranno pulite, collaudate e poi saranno a norma pronte per ospitare i bambini – conclude l'assessore -. E quando saranno smantellate il basamento in cemento sarà usato per fare un'area giochi, un'area sport, qualcosa del genere. Sarà utilissimo per nuovi spazi per la scuola”.

Il video del sopralluogo

Entusiasta anche il dirigente Scutellà: “Nuovi spazi sono sempre ben accetti, specie in questo periodo dove si devono osservare distanze. E quando verranno tolti l'area verrà recuperata senza difficoltà. Ora sono collegati alla scuola con un basamento molto utile che permette agli allievi di non camminare sul terreno che può essere magari scivoloso con la pioggia”.

Il preside per il nuovo anno ha un suo slogan: "continuità, innovazione e territorio". “Dobbiamo continuare il lavoro iniziato dalla preside Verzella che mi ha preceduto e puntare sempre di più all'innovazione, ma con un occhio di riguardo al territorio. Dobbiamo fare in modo tale che i giovani vogliano restare nel biellese finiti gli studi, non che scelgano di andare altrove. Il nostro è un territorio molto ricco, che troppe volte purtroppo non viene valorizzato, e non va bene”.

s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore