/ Fashion

Fashion | 17 dicembre 2021, 15:50

6 motivi per cui dovresti utilizzare gli oli per capelli

Chi ama avere un aspetto curato non rinuncia a occuparsi anche dei propri capelli utilizzando prodotti innovativi e benefici. Gli oli per capelli rappresentano un metodo formidabile per rendere le chiome fluenti e luminose. Forse non conosci bene gli effetti positivi di questi elisir portentosi per i tuoi capelli, o magari credi che siano superflui da usare e poco efficaci. Continua a leggere per scoprire tutti i motivi per cui dovresti utilizzarli!

Cosa sono gli oli per capelli e come utilizzarli

Liquido setoso e super nutriente, l’olio per capelli è un toccasana concentrato da usare anche tutti i giorni per molti motivi diversi. Va utilizzato in minima quantità per evitare di appesantire la capigliatura e può essere applicato sia sui capelli umidi che su quelli asciutti, a seconda del risultato ricercato. Gli ingredienti naturali contenuti nell’olio per capelli ne fanno un prodotto speciale per nutrire e ristrutturare qualsiasi chioma e renderla più luminosa.

L’utilizzo del miglior olio per capelli è indicato per tutto l’anno, perché funziona anche come trattamento protettivo rispetto agli agenti atmosferici, al sole e alla salsedine. Si può utilizzare sia sulle chiome secche per offrire loro una maggiore idratazione, che su quelle grasse per migliorarne lo styling. Anche i capelli ricci e crespi ne trarranno grandi benefici come vedremo in seguito. Approfondiamo ora le ragioni per cui acquistarlo.

  1. Riduzione dai danni di piastra e phon

Basteranno poche gocce del tuo olio per capelli preferito per proteggere le fibre della tua capigliatura dai danni causati da ferri, piastre e phon. In questo caso, l’olio va utilizzato poco prima di procedere alla messa in piega, sui capelli ancora leggermente umidi, dopo averlo scaldato fra le mani e applicato sulle lunghezze, insistendo sulle punte. Il risultato sarà un’acconciatura perfetta senza i danni causati dal calore eccessivo di phon e piastra o dall’azione energica della spazzola.

  1. Protezione dagli agenti atmosferici

Sole e mare ma anche freddo e pioggia tendono a rovinare i capelli rendendoli sfibrati, crespi e opachi. Questo può portare a danni anche peggiori, arrivando a spezzare i capelli più fragili e facendo comparire le tanto odiate doppie punte. Prima di esporsi agli agenti atmosferici esterni, è bene prendersi cura della propria chioma applicando un olio per capelli protettivo.


Se il risultato cercato è quello di proteggerli dal sole e dalla salsedine, gli oli vegetali puri da applicare anche sulle lunghezze asciutte saranno perfetti e resisteranno a lungo. Dopo un bagno di sole o nell’acqua salata, sarà poi necessario lavare e reidratare i capelli. Passiamo quindi al punto successivo.

  1. Idratazione assicurata

Alcuni oli per capelli sono perfetti per restituire idratazione e nutrimento ai capelli sfruttati. L’utilizzo migliore per assicurare la perfetta idratazione alle chiome tramite gli oli è quello di utilizzarli come maschera o impacco prima dello shampoo. In alternativa, poche gocce di un olio per capelli apposito possono essere aggiunte al balsamo durante la doccia, e lasciate agire per una decina di minuti. L’effetto sarà piacevolmente idratante e il capello risulterà nutrito in profondità, con lunghezze più forti e resistenti.

  1. Addio all’effetto crespo

L’olio per capelli, in special modo quello di cocco, aggiunto allo shampoo abituale, regala un effetto disciplinato anche ai capelli più crespi. Anche in questo caso, in quantitativi molto ridotti, è possibile utilizzare l’olio per capelli per sistemare l’acconciatura e tenere sotto controllo l’effetto crespo, rendendo le chiome più ordinate e mantenendo più a lungo la piega effettuata.

  1. Luminosità dopo la piega

Per ottenere chiome super brillanti si possono usare pochissime gocce di olio per capelli, precedentemente scaldate fra i palmi delle mani. Se i capelli sono molto secchi, il prodotto si può distribuire su tutta la lunghezza, altrimenti basterà un tocco finale solamente sulle punte. L’applicazione dell’olio servirà a lisciare le fibre capillari con il risultato di una chioma molto più luminosa.

  1. Un aiuto contro le impurità

Un ultimo utilizzo molto interessante dell’olio per capelli è quello dedicato al cuoio capelluto, qualora si presentasse un po’ di forfora o una dermatite seborroica. In questi casi, l’olio per capelli va applicato direttamente sulla cute prima dello shampoo e lasciato agire per circa mezzora al fine di rimuovere le impurità staccandole con un’azione delicata. Il cuoi capelluto non subirà rossori né prurito grazie alla delicatezza del trattamento, e risulterà molto più pulito e purificato.

 

Come abbiamo visto sono numerosi i vantaggi derivanti dall’utilizzo di un buon olio per capelli. Attenzione però alla tipologia scelta e all’applicazione: se si rispettano queste poche regole, non si correrà il rischio di ritrovarsi con una chioma unta e appesantita, ma i benefici, invece, non tarderanno ad arrivare.

 

i.p.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore