/ ECONOMIA

ECONOMIA | 30 novembre 2021, 15:12

Borsa e investimenti: occhi puntati su petrolio, Bitcoin e banche centrali

Borsa e investimenti: occhi puntati su petrolio, Bitcoin e banche centrali

I mercati finanziari in queste ore sono sotto gli effetti di tantissime notizie ed eventi importanti: chi si occupa di borsa ed investimenti in questa parte finale dell'anno dovrà tenere d'occhio diversi fattori. Il Bitcoin rimane ancora un osservato speciale: gli esperti si dicono ancora convinti che il trend tornerà rialzista molto presto, ma c'è timore perché un'eventuale discesa al di sotto dei 55.500 dollari potrebbe aprire scenari completamente diversi.

Sotto i riflettori è tornato anche il petrolio, il cui prezzo, ancora una volta, è in balia delle tensioni tra i paesi dell'OPEC e gli Stati Uniti. Inoltre, cresce l'attesa per scoprire la reazione dei produttori alla decisione da parte dei principali consumatori di avviare il rilascio delle riserve di greggio. Il tutto mentre i mercati sono guidati dalle scelte delle banche centrali, sia quelle realmente prese che quelle solo previste.

Aggiornamento continuo sul mondo della borsa e degli investimenti

 

Chi decide di iniziare ad investire in borsa o negli altri mercati finanziari non può trascurare la sua preparazione ed il suo aggiornamento. Come si è potuto dedurre dalle righe precedenti, i mercati sono sensibili ad una serie di eventi e notizie, ma anche a semplici indiscrezioni. I trader e gli investitori devono quindi essere bravi a seguire tutti gli sviluppi e ad individuare quelli che possono essere dei market mover, oltre che a capire in che modo i mercati reagiranno.

Rispetto a qualche tempo fa, oggi è molto più semplice restare aggiornati, grazie alle numerose risorse offerte dal web. Tra queste, una delle più apprezzati dai traders è Insider24, portale dove trovare notizie, guide e approfondimenti per guidare l’utente nel mondo dei mercati finanziari.

Come investire in modo sicuro

 

Un passaggio importante per la carriera di ogni investitore è la scelta della piattaforma di negoziazione. Basta fare una semplice ricerca su Google per rendersi conto di quanti siano gli intermediari che offrono questo tipo di servizio: si pensi che tra il 2018 ed il 2019, in meno di dodici mesi, il loro numero è raddoppiato. Per aiutare il trader nella sua decisione, il sito insider24.net ha analizzato le caratteristiche dei vari broker, realizzando una vera e propria classifica.

In cima alla graduatoria si piazza eToro, che consente di investire in azioni, ETF, criptovalute e CFD. Seguono XTB (specializzato in CFD), IQ Option (CFD e opzioni) e Trade.com (CFD). Chiaramente l'utente dovrà poi prendere la sua decisione finale tenendo conto di vari fattori quali sicurezza e affidabilità, costi, facilità di utilizzo, qualità del servizio di assistenza, mercati e strumenti disponibili e così via.

Banche centrali e prezzo del petrolio gli osservati speciali degli investitori

Nel corso del 2021 il prezzo del petrolio è cresciuto di più del 50%; l'inflazione sta galoppando a ritmi mai visti negli ultimi anni e per frenare l'aumento del greggio gli Stati Uniti ed altri grandi consumatori hanno deciso di rilasciare le riserve strategiche. Se dovessero essere liberati 70 milioni di barili, il mercato potrebbe passare da una situazione di offerta insufficiente a quella di surplus: si attende la risposta dell'OPEC.

L'inflazione è al centro dei pensieri anche delle banche centrali. I funzionari della Federal Reserve già ad ottobre avevano previsto la possibilità di ritoccare verso l'alto i tassi di interesse. In attesa di conoscere le reali intenzioni della Fed, i mercati hanno risposto con un po' di timore. Intanto le banche centrali sono pronte a ridurre le iniezioni di liquidità introdotte nei mesi precedenti per dare uno stimolo ad un'economia in grande difficoltà.

 

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore