ELEZIONI COMUNE DI BIELLA
 / ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 29 novembre 2021, 18:20

Biella, il restyling della pavimentazione di via Italia e Piazza Vittorio Veneto divide maggioranza e minoranza

via italia maggioranza

Biella, il restyling della pavimentazione di via Italia e Piazza Vittorio Veneto divide maggioranza e minoranza (foto Studio Fighera per newsbiella.it)

Tra i punti all'ordine del giorno discussi oggi lunedì 29 novembre in consiglio comunale c'è stata anche la variazione al documento unico di programmazione e bilancio di previsione 2021/2023, che ha riguardato il rifacimento della pavimentazione di via Italia, il progetto di piazza Vittorio Veneto, le Funivie Oropa e il Palaforum.

Al centro del dibattito tra maggioranza e opposizione via Italia e piazza Vittorio Veneto, che hanno fatto votare contro le liste civiche e il Pd. A entrare nel merito della questione, dopo una rapida spiegazione molto tecnica basata su cifre e annualità del sindaco Claudio Corradino, è stato il Giacomo Moscarola, da pochi giorni investito anche delle deleghe ai progetti Pnrr e coordinamento fondi Giacomo Moscarola.

“Sappiamo bene che sono temi che sono a cuore dei biellesi. Per quanto riguarda Piazza Vittorio Veneto gli uffici stanno lavorando per affidare la progettazione esecutiva, mentre per via Italia parteciperemo a un bando che scade il 22 dicembre”. Per Paolo Robazza della Lista Civica Biellese, Andrea Foglio Bonda di Buongiorno Biella come pure per Valeria Varnero del Pd mancano dettagli dei progetti per un voto a favore, come pure per Pietro Barrasso del Le Persone al Centro non soddisfatto in particolare perchè a cercare di chiarire i termini della variazione è stato Moscarola e non il sindaco Claudio Corradino.

A favore Lega e Forza Italia Civica Indipendente che riconosce l'impegno dell'amministrazione a fronte di uffici decisamente sotto organico. Tra le variazioni anche una riguardante il Palaforum: “Parquet e luci necessitano di manutenzione – ha spiegato Moscarola - . La Regione ci darà 130mila euro, noi ne aggiungiamo altri 20 e speriamo in primavera o al massimo in estate di poter fare i lavori che sono davvero necessari. Il parquet è in brutto stato e alcune luci non funzionano più bene”.

s. zo.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore