/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 25 ottobre 2021, 06:50

Dalla parte degli indifesi: "Non inevitabilmente il sovraindebitato è destinato a perdere ogni bene"

"Non inevitabilmente il sovraindebitato è destinato a perdere ogni bene"

"Non inevitabilmente il sovraindebitato è destinato a perdere ogni bene"

Cari lettori e lettrici oggi voglio iniziare con una citazione di Paulo Coelho : Non arrenderti mai. Di solito è l’ultima chiave del mazzo quella che apre la porta.

Quante volte ci arrabbiamo perché la chiave non è mai quella giusta?… bene non arrendiamoci allora e troviamo insieme la soluzione.

La scorsa settimana ci siamo lasciati con il racconto dell’Avvocato Margara Germana, Gestore della Crisi dell’O.C.C. Sportello Orientamento Sociale di Biella, oggi vogliamo riprendere il discorso proponendovi il secondo caso, che come vi avevamo preannunciato può essere di supporto a tutti coloro che si identifichino con il debitore.

Il Gestore della Crisi è l’Avvocato Elena Montaiuti, la quale, dopo un buon caffè, inizia a raccontare:

“Svolgo questo ruolo nella piena consapevolezza delle svariate difficoltà che il sovraindebitato si vede costretto quotidianamente ad affrontare. Una posizione di sovraindebitamento comporta inevitabilmente la perdita dei beni mobili ed immobili conseguentemente, purtroppo, all’attivazione di procedure esecutive da parte dei creditori.

Non sempre o, comunque, non inevitabilmente il sovraindebitato è destinato a perdere ogni bene, in quanto oggi, grazie alla normativa introdotta, risulta possibile proporre un piano che consenta al predetto di continuare a mantenere, ad esempio, la titolarità della propria abitazione (continuando a corrispondere le rate del mutuo), questo è possibile in determinate situazioni e qualora si tratti di abitazione di residenza e/o di immobile strumentale, abbattendo i restanti debiti per le restanti classi di merito.

Questo è accaduto ad un Signora di Biella che, a seguito della domanda di nomina depositata all’O.C.C. S.O.S. di Biella ed al deposito del ricorso e relazione particolareggiata, è seguita l’omologa del Piano del consumatore strutturato con l’abbattimento dei debiti chirografari e la prosecuzione del piano di ammortamento del mutuo.

Oggi la Signora, può finalmente pianificare una vita nuova senza preoccupazioni.

In sintesi potremmo riassumere queste procedure definendole “Punto zero”, ossia quel punto a partire dal quale si calcolano le distanze di una linea, o “Anno zero”, ossia quel momento o punto in cui si annulla un processo di decadimento e dal quale si riparte per una nuova ripresa!
Nel prossimo appuntamento parleremo della truffa che ha coinvolto più di 1.500 risparmiatori che hanno acquistato polizze Unit Linked le quali hanno a loro volta investito in fondi immobiliari aventi sede a Malta dove l’investitore si è ritrovato con l’investimento azzerato.
Puoi scrivere per quesiti a: robinhik.biella@gmail.com

Robinhik

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore