/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 23 ottobre 2021, 07:10

Allo Scientifico Avogadro di Biella il progetto Erasmus+ KA120 ErasMove Network

Il progetto coinvolge più di venti docenti dell’Avogadro e oltre quaranta insegnanti esterni, impegnati su più gruppi di lavoro

Il Liceo Scientifico Avogadro

Il Liceo Scientifico Avogadro

Convegno di presentazione al Liceo “A. Avogadro” di Biella del progetto Erasmus+ ErasMove Network giovedì 28 ottobre 2021 presso l’Aula Magna dell’Istituto di via Galimberti n. 5 a Biella. L’evento verrà trasmesso in diretta streaming sul canale youtube Avogadro Social Club a tutte le scuole coinvolte. Mercoledì 27 e venerdì 29 si svolgeranno i lavori operativi da parte dei gruppi di gestione del progetto.

Le giornate di Biella costituiscono il primo appuntamento nazionale per i docenti delle scuole partner del Consorzio ErasMove Network, la rete di Istituti superiori nell’ambito del progetto settennale Erasmus+ KA120, accreditato dall’Agenzia Nazionale Indire e finanziato per il 2022, primo anno di attività, con un importo di 214.000 €. Nel corso del meeting i locali del Liceo “A. Avogadro” di Biella, capofila del consorzio, ospiteranno i delegati delle scuole e degli enti partner: il Convitto Nazionale Canopoleno di Sassari, l’Istituto Statale Superiore “Giovanni da Castiglione” di Castiglione Fiorentino (AR), il Liceo Scientifico Statale “Galileo Galilei” di Palermo, il Polo Liceale “Luigi Illuminati” di Atri (TE), Europe Direct di Torino. Mercoledì 27 si svolgeranno i tavoli di coordinamento mentre giovedì 28 avrà luogo il convegno, alla presenza di autorità e rappresentanti degli organi d’informazione, durante il quale verranno presentati gli Istituti coinvolti, l’iniziativa, e il logo di progetto.

A margine dei lavori, i delegati avranno modo di visitare alcuni luoghi significativi del territorio biellese. Nella mattinata di venerdì 29, infine, un’ulteriore sessione di lavori concluderà l’evento. Il progetto coinvolge più di venti docenti dell’Avogadro e oltre quaranta insegnanti esterni, impegnati su più gruppi di lavoro. L’obiettivo di fondo è la realizzazione di una rete di scuole, di enti formativi e università che consenta agli istituti partner lo scambio di buone prassi nell’ambito della progettazione europea e nello sviluppo di percorsi di apprendimento aperti all’internazionalizzazione.

Attraverso il progetto Erasmus+ saranno garantiti agli studenti periodi di studio presso altre scuole europee e stage lavorativi o di volontariato in Europa, con la possibilità di svolgere occasioni di mobilità studentesca di diversa durata (da due a sei mesi). Con la collaborazione degli sportelli Europe Direct di Torino, appartenenti alla rete dei Centri ufficiali d'informazione dell'Unione Europea, saranno inoltre attivate iniziative di orientamento post-diploma a livello comunitario con il fine ultimo di fornire ai giovani opportunità di crescita personale e professionale in un contesto internazionale.

c.c.liceo, s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore