/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 23 ottobre 2021, 10:30

Making Stories, le stagioni di una Città Creativa FOTO

Un progetto del Gruppo Giovani Imprenditori di CNA Biella.

cna biella

Making Stories, le stagioni di una Città Creativa (foto Studio Fighera per newsbiella.it)

Tra le progettualità emerse nel segno di Biella Città Creativa Unesco, anche il Gruppo Giovani Imprenditori della CNA biellese ha voluto portare il suo contributo, sviluppando un’idea semplice, ma ambiziosa: far confluire la creatività di soggetti differenti all’interno della stessa comunità.

Making Stories - le stagioni di una città creativa coinvolge quindi attivamente: scuole, imprese tradizionali e digitali, artisti, artigiani e makers. In un’ottica di condivisione concettuale e produttiva, questi attori partecipanti - coordinati dai giovani imprenditori della CNA Biella - “scriveranno” un racconto organico del nostro territorio con il filtro tematico delle quattro stagioni.Questo “racconto” sarà composto da quattro installazioni artistiche realizzate rispettivamente da quattro team di lavoro, ognuno composto da: artigianato, mondo della formazione, settore digital e comunicazione (ICT) e ambito artistico.I quattro progetti artistici realizzati vedranno la luce in un evento espositivo che avrà luogo al termine dell’estate 2022.

L’allestimento vedrà le quattro installazioni inserite in un percorso multimediale e multisensoriale, in cui lo spettatore si troverà a viaggiare attraverso il nostro territorio e le stagioni.Le quattro squadre di lavoro saranno supervisionate e coordinate da:Roberta Toscano, artista visiva torinese che ben conosce il territorio biellese. La Toscano seguirà tutto il percorso di concept ed elaborazione e, con l’intermediazione dell’Accademia delle Belle Arti di Torino, coinvolgerà nelle prime fasi altri artisti che porteranno agli studenti biellesi la loro esperienza.Unitamente al contributo di Roberta Toscano, agli incontri progettuali parteciperanno anche le artiste Paola Zorzi, Mirela Strora, Ornella Rovera, Silvia Beccaria e l’artista Armando Riva.FabLab Biella - che opera sul territorio dal 2014 e si occupa di diffondere una nuova visione che sappia integrare la tecnologia, a supporto dell’apprendimento, e l’artigianalità in continuità con la tradizione manifatturiera del territorio - metterà a disposizione i suoi strumenti tecnologici e le competenze tecniche sia in fase di elaborazione delle idee progettuali che successivamente in quella di realizzazione.

LE SQUADRE

PRIMAVERA

Scuola: Istituto Istruzione Superiore “Gae Aulenti” di Biella, con una selezione di studenti del settore alimentare e cucina.Impresa: Pasticceria Pavesi di Ponderano.

ESTATE

Scuola: Istituto Istruzione Superiore “Eugenio Bona” di Biella, con una selezione di studenti provenienti dagli indirizzi turistico e sociale.Imprese: Gioielleria Valdani e Gioielleria Valdoram di Biella.

AUTUNNO

Scuola: CNOSFAP Centro di formazione professionale di Vigliano Biellese, con una selezione di studenti di ambiti di studio differenti.Imprese: Idro - Gas di Capellaro Siletti Claudio e Fabio snc di Andorno MIcca e Cooperativa Edilcasa di Biella.

INVERNO

Scuola: TAM Istituto Tecnico Superiore di Biella, con una selezione di studenti di ambito tessile, abbigliamento e moda.Imprese: (con la collaborazione del Gruppo Giovani Imprenditori di Unione Industriale Biellese): Stamperia Alicese di Cavaglià e RB Creative di Vigliano Biellese.

Un’idea ambiziosa che diventa realtà grazie all’entusiasmo dei soggetti coinvolti - che già stanno lavorando, e al fondamentale contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella.Un progetto in partnership con: Comune di Biella, Biella Città Creativa Unesco, Cittadellarte Fondazione Pistoletto, Accademia Albertina di Torino, Innovaper Impresa Sociale, Gruppo Giovani Imprenditori Unione Industriale Biellese.

Perché?

1) “Biella Città Creativa Unesco” è per la Città e tutta la provincia un segnale importante, ma soprattutto un’occasione da cogliere.

2) Dell’artigiano vengono spesso percepiti e raccontati solo gli aspetti manuali del suo lavoro e non la parte creativa.

3) La comunità tende a pensare all’artigianato come a un piccolo mondo antico cristallizzato nel tempo, quando invece l’evoluzione tecnologica è oggi parte integrante dei processi produttivi, anche di quelli comunemente considerati tradizionali.

4) Il territorio storicamente ha una propensione all’isolamento e alla resistenza nell’instaurare collaborazioni proattive.

5) Il mondo dell’artigianato è spesso lontano dalla formazione scolastica e accademica.

6) I prodotti dell’arte e dell’artigianato dovrebbero essere valorizzati all’interno del territorio, come fossero delle storie che lo raccontano.

Obiettivi

1) Dare visibilità ai molti soggetti creativi presenti sul territorio.

2) Porre in evidenza l’artigianato come espressione dinamica di creatività.

3) Testimoniare la realtà degli artigiani di oggi, come imprese che conoscono e sfruttano le nuove tecnologie.

4) Connettere mondi e soggetti differenti e indipendenti tra loro: territorio, cultura e attività imprenditoriali che hanno particolari valenze identitarie.

5) Instaurare collegamenti attivi e stabili tra il mondo della formazione, dell’artigianato e dell’arte.

6) Valorizzare la produzione artigianale e artistica del territorio, in quanto elementi di storytelling integrato nel tessuto sociale ed economico, puntando a quelle strutture che ancora oggi raccolgono testimonianze dell’imprenditorialità artigiana.

Gruppo Giovani Imprenditori di CNA Biella

Il gruppo rappresenta un punto d’incontro per realtà imprenditoriali under 40 all’interno del territorio biellese.L’obiettivo è quello di creare un network non tanto commerciale quanto formato da giovani imprese che possano, grazie al loro punto di vista unico, aiutare e rappresentare una categoria spesso trascurata o addirittura ignorata dai suoi interlocutori.CNA Biella è un’Associazione di imprenditori e imprenditrici, prevalentemente, ma non esclusivamente artigiani, che associa circa 1.200 imprese.La sua caratteristica distintiva è nel rapporto con il territorio e con le istituzioni che lo rappresentano: un’Associazione che rappresenta gli interessi delle imprese e dei cittadini, non rinunciando mai ad essere soggetto promotore dello sviluppo locale.

Comunicato stampa g.c .

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore