/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 22 ottobre 2021, 06:50

Politiche sociali: a Biella decolla il servizio on line per chiedere buoni alimentari e contributi Tarip

Dal 6 ottobre sul portale del Comune del capoluogo è attivo lo sportello digitale con la modulistica dei Servizi Sociali. A oggi diverse le domande che sono già arrivate. Per richiedere i buoni c'è tempo fino al 30 novembre

Gli assessore Gaggino e Scaramuzzi durante la presentazione

Gli assessore Gaggino e Scaramuzzi durante la presentazione

Il servizio è partito il 6 ottobre. E a oggi sono 42 le domande di buoni alimentari verificate che hanno dunque tutti i requisiti per ottenere i buoni alimentari. <Sono tante le persone che telefonano per avere informazioni per come fare per esempio lo Spid – spiega l'assessore alle Politiche Sociali Isabella Sacaramuzzi - . Una settantina almeno. E siamo già riusciti ad avere 42 domande di buoni alimentari da soddisfare di cui una decina che riguardano la Tarip. In questo caso però non siamo noi a fare le dovute verifiche ma è Seab, che sconterà in bolletta il dovuto>.

Soddisfatta del servizio l'assessore: <Non eravamo convinti che partisse subito perché è una novità, ma a noi fa piacere anche perché in questo modo per gli uffici si snellisce di molto la procedura e le persone non devono prendere appuntamento per venire e aspettare di essere ricevuti con varie lungaggini anche per via del Covid. E' tutto più semplice>.

I nuovi sostegni valgono in complesso 185 mila euro dei quali 100 per gli alimentari. Rimane attivo il numero 335.1308752 per le persone che avranno difficoltà il lunedì, mercoledì e giovedì dalle 8,30 alle 12,30. La raccolta delle domande resterà attiva fino al 30 novembre. Accedere al servizio è facilissimo: basta entrare nel sito del Comune, quindi nello Sportello unico digitale  autenticandosi con Spid, Carta nazionale dei servizi o similari. In particolare, i buoni spesa saranno per le famiglie composte da una o 2 persone 300 euro, 3 o 4  da 400 euro, da oltre 4 da 600 euro. Chi li richiede dovrà risiedere a Biella, essere in difficoltà economica legata al Covid, aver perso il lavoro e non dovrà essere precettore di reddito di cittadinanza. Per il contributo Tarip, possono invece fare richiesta solo le famiglie che non abbiano maturato morosità antecedenti al 2020. Gli aiuti in questo caso arrivano fino a 400 euro.

s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore