/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 12 ottobre 2021, 13:30

La Valle Cervo richiama sempre più visitatori, grande successo per le storie di lavoro e lana: “Uniti si vince” FOTO

Grande soddisfazione per gli organizzatori: escursioni e tappe culturali in diversi paesi della Bursch. Esultano i ristoratori, a ruba le borracce personalizzate a favore del Santuario d'Andorno.

valle cervo

La Valle Cervo richiama sempre più visitatori, grande successo per le storie di lavoro e lana: “Uniti si vince”

Successo oltre le attese per la Valle dell'Acqua: oltre 300 persone hanno raggiunto la Valle Cervo per prendere parte all'evento dedicato alle storie di lavoro, pietra e lana e all'escursionismo negli angoli più suggestivi della Bursch. “Grande partecipazione, con almeno 50 visitatori ad evento – spiegano gli organizzatori – Apprezzate gli eventi in programma che hanno abbracciato i paesi della vallata. Uniti si possono ottenere grandi risultati”.

Favorita dalle ottime condizioni meteo, la rassegna ha registrato un ottimo numero di aderenti, già nella mattinata di domenica 10 ottobre, con la visita naturalistica guidata tra il torrente Cervo e la Roggia di Miagliano: un viaggio alla scoperta della biodiversità. La lavorazione della sienite, curata dall'azienda Vella, ha permesso invece di conoscere una delle pietre più pregiate di queste zone, con tanto di accesso al materiale fotografico e storico allestito nei locali dello stabilimento di Andorno. A Sagliano Micca, è andata in scena l'escursione guidata fino alla sponda del Cervo, dove la peculiare formazione rocciosa è stata immortalata dagli scatti dei presenti. Ugual interesse ha suscitato la passeggiata lungo l'antica strada delle Cave fino al Belvedere, così come la lectio magistralis di Gianni Valz Blin a Rosazza sui lavori degli scalpellini locali.

A fine giornata, concerto con canti proposti dal coro Accordi in Valle al Santuario di San Giovanni d'Andorno, alla presenza di autorità, associazioni e cittadini. “Il bilancio è più che positivo – commentano gli organizzatori – Le persone si sono distribuiti anche nei locali convenzionati, con buona soddisfazione dei ristoratori; inoltre, sono andate a ruba le borracce personalizzate, il cui ricavato sarà devoluto interamente al Santuario d'Andorno, duramente colpito dall'alluvione dello scorso anno”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore