/ Newsbiella Young

Newsbiella Young | 07 ottobre 2021, 08:30

Il successo degli studenti delle Scienze applicate alle gare di matematica

gare matematica

Il successo degli studenti delle Scienze applicate alle gare di matematica

Quando si parla di gare di matematica, solitamente tra gli studenti si diffonde un’aria di sospetto, quasi panico, al pensiero di qualche prova basata sulla conoscenza di questa materia. Fortunatamente esistono anime coraggiose come quelle degli alunni delle classi 1^, 2^, 3^ e 4^ sez. A Liceo delle Scienze applicate, dell’ITIS “Q. SELLA” (a.s. 2020-2021), che, accogliendo la proposta della loro professoressa di matematica, Cristina Orso, hanno partecipato in modo libero e gratuito alla prima “Gara di matematica a tappe”, organizzata dal centro Pristem dell'Università Bocconi, tramite la rivista PRISMA.

Per quattro mesi, a partire da marzo 2021, è stato proposto un quesito di matematica, per ciascuna delle cinque categorie, su ogni numero di PRISMA: ogni partecipante doveva inviare la soluzione, relativa al quesito della propria categoria, dalle 18:00 del 10 di ogni mese fino alle 20:00 del 15 dello stesso mese, indicando la scuola e la classe frequentata. Le risposte venivano classificate in base al tempo di arrivo; il massimo di punteggio per ogni tappa era di 50 punti per il primo classificato, 45 per il secondo, 42 per il terzo e così via a diminuire. I complimenti più sentiti vanno, pertanto, agli studenti che si sono classificati al 3°, 4° e 7° posto della loro categoria (L1): si tratta, rispettivamente di Riccardo Antorra (ex 3^A), Pietro Fraire (ex 3^A), Nicolò Le Rose (ex 2^A). Venerdì 17 settembre, si è tenuta la premiazione in Istituto alla presenza del Dirigente Scolastico, della Vicepreside, del professor Luigi Facciotto e della professoressa Orso. “

"Dopo la prima prova che ci era sembrata abbastanza abbordabile, abbiamo affrontato quelle successive, che si sono invece rivelate piuttosto impegnative. Per questo siamo soddisfatti del risultato raggiunto, al di là del fatto che mettere in gioco le nostre competenze ci ha anche stimolato e divertito”, hanno sottolineato i ragazzi. Insomma, una bella avventura in cui, come in un vero tour ciclistico, gli studenti del Liceo delle Scienze applicate, assieme a tantissimi altri concorrenti, hanno combattuto sul filo del tempo: la matematica ogni tanto appassiona e non fa paura.

Martina Romano, IV C LSSA

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore