/ SPORT

SPORT | 22 settembre 2021, 10:20

Tor 330, la dura prova di Giovanni Mozzone

mozzone

Tor 330, la dura prova di Giovanni Mozzone

Il Tor des Géants di Giovanni Mozzone, titolare 53enne del Mountain Store in via Trossi, è stato aspro e pieno di difficoltà. Le alture valdostane hanno messo a dura prova il runner biellese che, giunto al centesimo chilometro, ha dovuto abbandonare la corsa a causa di un’infiammazione al quadricipite sinistro.

Giovanni ha quindi percorso l’ultimo tratto facendo affidamento sulla gamba destra, la stessa che aveva subito un’infiammazione tibiale nella gara del 2019. Sono circa 15 i chilometri percorsi dall’atleta in queste condizioni prima dell’arrivo alla base di Cogne, a dimostrazione della sua grande volontà e resistenza.

“Ritirarsi è stara la scelta più saggia – racconta Giovanni – perché conosco il percorso e ciò che avevo di fronte. Continuare avrebbe solamente peggiorato le mie condizioni portando a problemi più grandi, non aveva senso”.

Redazione mi. be.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore