/ Valli Mosso e Sessera

Valli Mosso e Sessera | 15 settembre 2021, 16:28

Bioglio si prepara ad accogliere la Giornata Ecumenica per la Custodia del Creato

Bioglio si prepara ad accogliere la Giornata Ecumenica per la Custodia del Creato

Bioglio si prepara ad accogliere la Giornata Ecumenica per la Custodia del Creato

La Giornata Ecumenica per la Custodia del Creato, che si terrà a Bioglio il 2 ottobre 2021, è un evento che si inserisce dentro un movimento più grande, iniziato a fine ‘800, che coinvolge le chiese ortodosse, protestanti e, dal 2006, anche quelle cattoliche.
L’ambiente, tema divenuto sempre più rilevante negli ultimi anni, investe anche il mondo religioso che esprime attraverso questa iniziativa il bisogno di riscoprire e tutelare il creato.
A partire dal 2016 anche il territorio biellese è entrato a far parte di questo movimento, celebrando ogni anno una delle sue realtà locali. Per il 2021 la scelta è ricaduta su Bioglio.

La conferenza svoltasi oggi, mercoledì 15 settembre a Villa S. Teresa, aveva come obiettivo quello di introdurre il programma della giornata di inizio ottobre. “Siamo felici di accogliere questa celebrazione nel nostro paese – dichiara il sindaco Stefano Ceffa – e ringrazio chi ci ha aiutato a fare questo importante passo. Siamo riconoscenti perché questa iniziativa è uno stimolo a mettere in atto un processo di comunità all’insegna di un messaggio ecologico concreto e non astratto”. Soprattutto in questo momento storico il bisogno di collettività si fa sentire, ma non si tratta semplicemente di tornare a come si stava prima: “Questa volta – prosegue il primo cittadino – non si tratta di ripartire ma di incominciare una storia nuova”.

Durante la giornata, in partenza alle 09:15 presso l’area festeggiamenti del Comune in Località Quargnasca, i partecipanti visiteranno le bellezze della natura e potranno assistere alla presentazione di “Terre d’Acqua”, una ricerca che ha come oggetto le risorse idriche di Bioglio in cui sono trattati i temi della disponibilità e dell’impatto. In conclusione si visiterà Villa S. Teresa, luogo di notevole importanza storica e culturale e il castagno secolare di Villa Sella.

“Visitando molte missioni in tutto il mondo – racconta Padre Roberto Melis, responsabile del centro missionario diocesiano – mi sono accorto che vi sono posti in cui manca la giustizia e posti in cui manca la pace, ma non è lo stesso ovunque. Invece, l’inquinamento e lo sfruttamento delle risorse - prosegue Melis – ci accumuna tutti. Umanità e creato vanno salvati insieme”.

La parola è poi passata a Marco Gisola, pastore della chiesa valdese di Biella: “Nel 1989 si è tenuta un’assemblea ecumenica a Basilea che ha riportato l’attenzione su queste tematiche, trascurate nella prima parte della seconda metà del ‘900 a causa della guerra”. Infine, il pastore Gisola ha sintetizzato lo spirito dell’iniziativa con tre verbi: “Camminare, approfondire, pregare”.

Per partecipare è necessario prenotarsi entro il 27/09 chiamando il 347.7923494 oppure scrivendo a 
salvaguardiacreatobiella@gmail.com

redazione mi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore