/ EVENTI

EVENTI | 11 settembre 2021, 08:15

Fine estate a Bagneri, sui passi del Piumin una mostra storica visitabile nei weekend

Sui passi del Piumin una mostra storica visitabile nei weekend

Sui passi del Piumin una mostra storica visitabile nei weekend

Al borgo alpino di Bagneri si incrociano, in questa fine estate, la consueta accoglienza rivolta a visitatori ed escursionisti e le proposte che andranno a completare e concludere le iniziative che si sono sviluppate già nei mesi scorsi sotto lo slogan “sui passi del Piumin”. Il tutto in vista della Festa della Madonna del Piumin fissata per domenica 19 settembre, una tradizione che si ripropone annualmente da quando la statua della Madonna è stata collocata a Bagneri nel 2000. 

Nel borgo è stata infatti allestita la mostra storica “Sui Passi del Piumin” con preziosi cimeli, documenti e fotografie d’epoca a raccontare la storia della Madonna del Piumin, con pannelli divulgativi. 

In una sala della borgata, l’Associazione Amici di Bagneri propone l’esposizione di materiale documentario riguardante la storia del Gruppo Escursionistico ‘L Piumin, attivo tra gli anni 50/70, l’ideazione della Madonna con Francesco Barbera “Sandrun”, la sua realizzazione nel 2000 della fusione in bronzo installata nel borgo alpino di Bagneri, un luogo un tempo quasi abbandonato ma fatto rivivere dalla presenza di volontari, scout, insieme alla parrocchia e agli abitanti. Ovviamente oltre alla mostra c’è l’invito a visitare la statua della Madonna del Piumin, collocata nel bosco appena sotto al Tracciolino.

La mostra è a cura dell’Associazione Amici di Bagneri ODV con Edizioni Lassù gli ultimi, Parrocchia di Bagneri, Gruppo AGESCI Biella 1; con il contributo della Fondazione Cassa Risparmio di Biella, del Comune di Muzzano e del centro Territoriale per il Volontariato.

Uno spunto in più per chi potrà anche apprezzare le sale dell’ecomuseo della civiltà e tradizione montanara (la vecchia falegnameria, i ricordi della scuola, la sala del castagno), la “graa” (essiccatoio per le castagne) e i percorsi nel bosco, le sculture del Sandrun e quelle della giovane scultrice Cecilia Martin Birsa, che lavora e abita a Bagneri, le borgata con la chiesa parrocchiale e il piccolo cimitero in vista del Mucrone.

Per arrivare a Bagneri si consiglia di raggiungere il Santuario di Graglia, proseguire per la Bossola e percorrere il Tracciolino (SP 512) in direzione Oropa fino al piazzale sopra la borgo di Bagneri (tabellone informativo e parcheggio, appena sopra alla statua della Madonna del Piumin).

Per maggiori informazioni: 3314609958 – www.bagneri.it info@bagneri.it

redazione ge

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore