/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 07 settembre 2021, 18:19

Il piano della Provincia per il Liceo Sella

Mancano all'appello 13 aule che forse troveranno spazio in tensostrutture

Il piano della Provincia per il Liceo Sella

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato a forma della Provincia.

E' di queste ore la seguente ipotesi di rientro in presenza che ha reso nota la Provincia. Entro il 13 settembre saranno disponibili 21 aule presso il complesso di Città Studi (15 alla palazzina universitaria, 4 presso il “G. Aulenti” e 2 presso il “Q. Sella”).

Attorno alla metà di ottobre, si aggiungeranno 15 aule presso la ludoteca comunale di Via Dorzano (su cui necessita eseguire lavori per oltre € 150.000,00 per adeguarla dal punto di vista igienico – sanitario e di sicurezza agli standard richiesti dalle autorità competenti per l’edilizia scolastica); 3 aule presso l’Ufficio Scolastico Provinciale (anche in questo caso sono previsti lavori edili); 1 ulteriore aula presso il “Q. Sella” (a quella data saranno restituite le n.4 aule al “Q. Sella”).

Per le restanti 13 aule, considerata la mancanza di stabili immediatamente idonei all’utilizzo scolastico nel territorio comunale, questa Amministrazione sta ulteriormente valutando le condizioni tecnico – economiche per la possibile locazione di una adeguata struttura temporanea nell’area limitrofa a Città Studi, ferma l’acquisizione dei necessari pareri tecnici in merito agli aspetti igienico – sanitario e di sicurezza. In caso di esito positivo, la posa ed utilizzabilità della struttura temporanea si può prevedere sin d’ora attorno alla fine del mese di ottobre.

L’Amministrazione provinciale è pienamente consapevole dei sacrifici e dei costi sociali che l’emergenza pandemica ha imposto alla comunità e in particolare a quella scolastica negli ultimi due anni, ed è solo di fronte all’impossibilità di adottare altre soluzioni alternative, sia pur a malincuore, che è stata costretta a prendere atto dell’impossibilità di garantire l’avvio delle lezioni in piena presenza.

L’Amministrazione provinciale, infine, assicura il massimo impegno affinché il superamento di questa emergenza avvenga nei soli tempi tecnici: il progetto di bonifica e di ripristino, con un costo di € 1.200.000,00, è in fase di consegna ai nostri uffici ed implica indicativamente 4/6 mesi di lavori (di cui 4 di bonifica e 2 di completamento del ripristino) per l’utilizzabilità della scuola di Via Addis Abeba.

redazione s.zo.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore