/ SPORT

SPORT | 01 settembre 2021, 13:30

Dal 6 settembre Green Pass obbligatorio per tutte manifestazioni in pista indoor e outdoor, Zola: “C'è bisogno di tutele”

zola green pass

Dal 6 settembre Green Pass obbligatorio per le manifestazioni sportive, Zola: “C'è bisogno di tutele”

Che siano gare indoor o in pista indoor, la Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera) ha redatto opportuni aggiornamenti riguardo il Green Pass divenuto obbligatorio per la partecipazione alle manifestazioni sportive. A seguito dell’incontro con il Dipartimento dello Sport, Fidal attuerà un protocollo per la quale quanti avranno diritto o dovranno accedere agli impianti sportivi, dovranno essere in possesso di una delle certificazioni verdi Covid-19.

Che sia tramite somministrazione del vaccino, guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2 o effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo, la certificazione verde sarà necessaria per atleti, tecnici, dirigenti, comitato organizzatore, staff area sportiva, giudici, cronometristi, media, personale sanitario e antidoping, sponsor, collaboratori volontari, fornitori ed autorità, e qualora l’evento si svolga in presenza di pubblico, anche agli spettatori verrà richiesto il Green Pass.

Clelia Zola, presidente del comitato regionale Fidal, ha dichiarato: “La situazione che stiamo vivendo non è di normale vita comune ma stiamo vivendo in una pandemia. Lo sport deve ripartire e per farlo abbiamo bisogno di tutele”. Ha aggiunto: “Capisco che ci siano, anche tra chi pratica sport, dei soggetti contrari ma spero che queste regole non allontanino nessuno dalla pratica sportiva. D’altro canto dobbiamo ricominciare a fare una vita normale, sarà necessario avere il Green Pass per lavorare e per andare a scuola, quindi anche per il tempo libero, a tutela di tutti, dagli organizzatori ai presidenti di società e a chiunque pratichi sport”.

Redazione ge. cu.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore