/ SPORT

SPORT | 30 agosto 2021, 09:45

Scacchi, la cossatese Maria Palma campionessa italiana Under 19: “Felice di rivedere amici e atleti”

scacchi palma

Scacchi, la cossatese Maria Palma campionessa italiana Under 19: “Felice di rivedere amici e atleti” (foto di repertorio)

Si sono svolti dal 22 al 28 agosto i Campionati Italiani Giovanili di Scacchi a Salsomaggiore Terme, sospesi nel 2020 causa Covid. Alle tradizionali categorie Under 8, 10, 12, 14, 16, 18 quest'anno si sono aggiunte le categorie Under 19, assoluta e femminile, per dare modo di gareggiare agli atleti nati nel 2002 che non hanno potuto prendere parte ai Campionati Under 18 dell'anno scorso.

All'appuntamento nella località termale non poteva mancare la Woman Fide Master cossatese Maria Palma, pluricampionessa italiana da quest'anno in forza alla società palermitana "Pedone isolano", alla sua ultima partecipazione al Campionato Giovanile per sopraggiunti limiti di età. Nel torneo giocato con un unico girone all'italiana a causa del numero ridotto di atleti selezionati, Maria Palma ha concluso con 5,5 punti su 8 partite, frutto di 5 vittorie e un pareggio, classificandosi Vice-Campione italiano nella categoria Maschile/mista, dietro al Maestro abruzzese Nicolò Orfini, e Campionessa italiana Under 19 Femminile.

"Sono contenta di aver partecipato a questa edizione dei Campionati Giovanili - la parole di Maria - perché ho avuto la possibilità di incontrare e rivedere molti amici e atleti di tutta Italia. Purtroppo il Covid ha prodotto una drastica riduzione dell'attività agonistica che, se da un lato mi ha permesso di affrontare adeguatamente la maturità scientifica, dall'altro ha penalizzato decisamente la mia preparazione atletica, imponendo una sostanziale battuta d'arresto alla partecipazione alle competizioni internazionali, in cui per anni ho portato il tricolore. Mi auguro che si possa tornare presto a giocare avendo come unica preoccupazione la competizione nel nobil giuoco e non il rischio per la salute. In questo mi conforta l'aver visto, qui a Salsomaggiore, come sia sempre presente la voglia di giocare e di condividere la passione per gli scacchi tra i giovanissimi e mi sono riconosciuta nell'entusiasmo dimostrato da bambini e bambine di otto-nove anni, che mi hanno ricordato i miei esordi negli scacchi".

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore