/ SPORT

SPORT | 26 agosto 2021, 10:30

Media Day con Pallacanestro Biella, parola ai protagonisti

basket

Media Day con Pallacanestro Biella, parola ai protagonisti

Si chiama Media day ed è la giornata scelta per presentare al meglio le nuove leve che scalderanno il cuore della Curva Barlera, finalmente sugli spalti per sostenere la squadra nella nuova stagione. Facce nuove, giovani che hanno talento per il basket, ma anche vecchie conoscenze, quelle che si trovano bene nell’ambiente biellese e che, di fatto, hanno il colore rossoblù tatuato sulla pelle. Ed è proprio con loro che iniziamo l’avventura di questa stagione.

Matteo Pollone: “Siamo una squadra sicuramente giovane e dobbiamo ripartire dalla soddisfazione maturata nella scorsa stagione, abbiamo raggiunto una salvezza difficile, pur con tutti i problemi che il Covid ci ha procurato. Personalmente devo migliorare la parte offensiva e credo che il mio compito sarà quello, rispetto alla passata stagione, di diventare un giocatore più completo. In difesa me la sono sempre cavata al meglio, mentre in attacco devo diventare più continuo e osare di più al tiro.”

Gianmarco Bertetti: “Siamo ancora più giovani rispetto alla passata stagione, però siamo più gruppo, abbiamo molte più regole e l’obiettivo dichiarato è quello di raggiungere una salvezza tranquilla, dovremo farci trovare pronti, ma sono sicuro che ci sia tantissimo da scoprire lavorando insieme. Il nostro sesto uomo sarà il pubblico, io che ho fatto tutta la trafila nelle giovanili, so quanto sia importante avere il palazzo che tifa per te, il boato di quando segni dalla lunga distanza ti regala una sensazione incredibile. Il tifo mi gasa, se devo sognare, mi piacerebbe mettere una tripla in una partita decisiva, contro Cantù sarebbe il massimo, anche se so che i lombardi saranno una delle corazzate del torneo. Spero di avere un ruolo diverso molto più impostato sulla creazione del gioco”.

Luca Infante: “Un ritorno al passato a otto anni fa, e lo spirito non è cambiato, si programma il futuro. Ai giovani raccomando di avere ambizione e umiltà, sono queste le basi corrette per crescere cestisticamente. La società non mette loro pressione e sarà importante curare ogni piccolo dettaglio. Velocità, aggressività ed energia queste le parole d’ordine”.

Damiano Olla GM: “Bello vederli correre in campo, finalmente vediamo io e il mister quello per cui abbiamo lavorato nella costruzione della squadra. Con Steven e TJ avremo il quadro completo e potremmo disporne fin dalla prossima settimana, espletate le burocrazie Covid. La nostra stagione inizia il 3 ottobre e su quella data dovremmo essere pronti. Il campionato quest’anno non ammette distrazioni, c’è una retrocessione diretta da evitare e ogni errore potrà essere pagato carissimo. Settimana prossima già due amichevoli con squadre di serie B. la Supercoppa sarà un utile palestra per provare a testarci, ma sarà a Trapani, alla prima di campionato, che dovremo essere pronti per partire bene fin da subito”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore