/ ECONOMIA

ECONOMIA | 29 luglio 2021, 09:21

Covid, via alle indennità per i lavoratori interinali

Milleseicento euro previsti dal Decreto Sostegni Bis per i lavoratori in somministrazione dei settori diversi dal turismo e dagli stabilimenti termali

Via alle indennità per gli i interinali del Decreto Sostegni Bis - Foto archivio newsbiella.it

Via alle indennità per gli i interinali del Decreto Sostegni Bis - Foto archivio newsbiella.it

Partite le procedure per presentare le domande per l’indennità Covid di 1600 euro prevista dal peri lavoratori in somministrazione dei settori diversi dal turismo e dagli stabilimenti termali.

A tale indennità hanno diritto i lavoratori e le lavoratrici che tra il 1 gennaio 2019 e il 26 maggio 2021 hanno avuto un contratto in somministrazione con un’agenzia di lavoro interinale. I lavoratori che avevano già ricevuto la precedente indennità di 2400 euro non devono fare nulla, se persistono le condizioni la riceveranno in automatico.

I requisiti per avere accesso all’indennità sono: 1) rapporto di lavoro cessato tra il 1 gennaio 2019 e il 26 maggio 2021; 2) almeno 30 giorni di lavoro tra il 1 gennaio 2019 e il 26 maggio 2021; 3) non essere titolari alla data della presentazione della domanda di: pensione diretta, rapporto di lavoro a tempo indeterminato di tipo subordinato, di REM, di indennità per i lavoratori sportivi, L’indennità è invece compatibile con la NASPI e con un rapporto di lavoro a termine di tipo subordinato. Per verificare se si è in possesso dei requisiti e per inoltrare la domanda ci si può rivolgere all’Inca di Biella e al Nidil di Biella.

Per approfondimenti è possibile contattare lo sportello al num 0153599261 / 3457763191 o tramite mail all’indirizzo nidil.biella@cgilbi.it .

Lo sportello è aperto al pubblico presso la Camera del Lavoro di Biella in via Lamarmora 4.

Comunicato Stampa CGIL Biella - a.b.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore