ATTUALITÀ - 15 luglio 2021, 17:55

Rosazza, taglio del nastro per passerella sul Cervo. Cirio: “Primo passo per ripristinare ciò che natura ha tolto” FOTO

A 9 mesi dall’alluvione molta partecipazione per la cerimonia di inaugurazione. . “Oggi assistiamo al successo di un territorio intero – spiega il sindaco Delmastro – che ha saputo fare rete in maniera compatta”.

cirio rosazza

Rosazza, taglio del nastro per passerella sul Cervo. Cirio: “Primo passo per ripristinare ciò che natura ha tolto”

A Rosazza si è compiuto un ulteriore passo verso la normalità. Nel pomeriggio di oggi, 15 luglio, il presidente Alberto Cirio ha raggiunto il picco borgo dell’alta Valle Cervo per la cerimonia di inaugurazione della passerella sul torrente, gravemente danneggiata lo scorso ottobre dalla violenta alluvione, ricollegando così la regione Fornaca al centro del paese.

Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza delle autorità biellesi e delle istituzioni regionali e nazionali, come l’assessore alla Protezione Civile Marco Gabusi e il deputato Andrea Delmastro. Presenti il gruppo motociclistico dell'ASD Ursis B (composto per la maggior parte da uomini delle forze armate) insieme a molti cittadini e a sindaci e rappresentanti dei comuni circostanti. Alla benedizione di don Paolo Santacaterina sono seguiti i ringraziamenti del sindaco Francesca Delmastro a tutti coloro che si sono attivati nella ricostruzione di queste zone, duramente colpite dall’ondata di maltempo dello scorso anno. “Oggi assistiamo al successo di un territorio intero – spiega la prima cittadina di Rosazza – che ha saputo fare rete in maniera compatta di fronte ad un evento alluvionale di grande portata”.

Sulla stessa linea d’onda anche il governatore del Piemonte Cirio: “Sono contento di essere qui. Facendo i dovuti sopralluoghi l’indomani degli eventi di ottobre, avevamo assunto l’impegno che ce l’avremmo messo tutta per trovare le risorse necessarie per la ricostruzione e che saremmo tornati per verificare puntualmente l’avanzamento dei lavori. Questa inaugurazione è un momento importante ma è solo il primo passo per ripristinare ciò che la furia della natura ha tolto a questo territorio. Ora, è arrivata la prima tranche da circa 6 milioni di euro per la Provincia di Biella per coprire gli interventi di somma urgenza. Il secondo passaggio è quello di recuperare fondi per le opere strutturali ancora necessarie. La documentazione è già stata trasmessa al governo e siamo in attesa del secondo stanziamento impegnandoci ogni giorno a richiederlo e rimarcarlo nelle sedi opportune”.

Al termine della giornata, è seguito un momento di festeggiamenti con Natural Boom e i ragazzi della mototerapia, che hanno condotto i bambini con disabilità e non sul letto del torrente, l’esibizione di Filippo Locca, campione mondiale di trial su massi, e l’aperitivo offerto dalla Pro Loco Rosazza.    

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

SU