/ SPORT

SPORT | 29 giugno 2021, 15:00

Medaglie e finali per la Rhythmic School

ginnastica artistica

Domenica sera, dopo dieci intensi giorni di gara, si sono concluse le finali nazionali di ginnastica Ritmica FGI “Summer edition” 2021, andate in scena presso gli accoglienti padiglioni della Fiera di Rimini dove migliaia di atlete si sono misurate in competizioni molto serrate, in un ambiente sereno, con correttezza, rispetto, grande gioia e con l’auspicio di lasciare presto alle spalle le difficoltà dovute alla pandemia.

La Rhythmic School termina la trasferta riminese, che ha visto impegnate diciassette atlete della società candelese, con un bottino di cinque titoli nazionali, cinque medaglie d’argento e tre di bronzo, oltre ad aver qualificato per le finali a dieci quasi tutte le atlete scese in pedana. L’ultima giornata di gara ha visto l’exploit di Alessia Botto Steglia che in gara nella categoria LC J1, misurandosi con altre 213 atlete, ha ottenuto un’eccezionale secondo posto nell’all round e la qualificazione alle finali con il quarto miglior punteggio alla palla ed il secondo al cerchio. Per nulla intimorita, ha affrontato la finale con il piglio della veterana e si è nuovamente confermata al secondo posto al cerchio e sull’onda dell’entusiasmo è riuscita anche a migliorarsi di una posizione alla palla portandosi così a casa due medaglie d’argento ed una di bronzo. Splendente medaglia di bronzo anche per Angelica Garizio che nei giorni precedenti, in gara nella categoria LB2 J3, aveva ottenuto la decima posizione nell’all round classificandosi sedicesima alla palla e decima al nastro. Attrezzo che l’ha vista disputare la finale e risalire con decisione fino alla medaglia di bronzo.

Negli stessi giorni sono state impegnate nella categoria LD J1 (in gara 168 atlete) Beatrice Antorra e Nadia Dipalma; la prima in gara al cerchio ed alle clavette dove ha ottenuto rispettivamente il trentesimo ed il cinquantottesimo posto, la seconda impegnata al nastro dove si è classificata sedicesima ed al cerchio in cui ha guadagnato la finale con il decimo posto, ottenendo poi il nono posto finale. Ottima gara anche per Maria Giulia Sales Neto, in gara nella categoria LA J1 (119 atlete iscritte) dove è risultata al nono posto nell’all round, con il diciannovesimo posto alla palla ed il quinto miglior punteggio al corpo libero dove ha raggiunto la finale, conclusa con il settimo posto.

Nella categoria LB1 J2 ha difeso i colori della società blu/fuxia Matilde Linty (in gara 117 ginnaste) a corpo libero e cerchio dove ha ottenuto il trentaseiesimo posto. Ha invece gareggiato nella LC S1 Gaia Ramella Pezza (229 classificate) in pedana a cerchio e palla dove si è classificata quarantesima. Completano il quadro delle atlete della scuola di ginnastica Ritmica di Tatiana Shpilevaya nella categoria LC J3 Giada Vitale e Giada Mello Grand (163 atlete in competizione); la prima risultata ventiseiesima alle clavette e cinquantacinquesima al cerchio, mentre la seconda ha ottenuto l’undicesimo posto al nastro e l’ottavo al cerchio, dove ammessa alla finale si migliorava raggiungendo il quinto posto.

“Tutte le RSgirls presenti hanno gareggiato dimostrando ottima tecnica, precisione ed eleganza facendosi ammirare dalla giuria e dal pubblico – commentano dallo staff tecnico che ha guidato le atlete in gara composto da Tatiana Shpilevaya, Arianna Prete ed Arianna Larice – abbiamo ottenuto importanti risultati portando sul podio ben otto diverse atlete e qualificato per le finali a dieci quasi la totalità delle nostre ginnaste scese sulle pedane riminesi: è una grande soddisfazione, che ci ripaga per tutti gli sforzi effettuati dalla società in questo periodo di difficoltà, e del grande lavoro che svolgiamo tutti i giorni in palestra per mettere in condizione le nostre atlete di ben figurare e di poter gioire per i risultati ottenuti sul campo. In questi giorni, le ragazze hanno fatto un’importante esperienza sportiva, ma anche e soprattutto formativa avendo avuto la possibilità di misurarsi con migliaia di altre atlete comprendendo gli aspetti che le vedono primeggiare e quelli in cui occorre ancora lavorare per poter ulteriormente migliorarsi per prepararsi al futuro come atlete e come donne. Ora, conclusa questa “maratona ginnica”, per tutte un pò di meritato riposo poi si ritornerà in palestra per preparare le gare che ricominceranno proprio presso il nostro palazzetto a Candelo a metà settembre”.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore