/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 23 giugno 2021, 11:58

Funivie di Oropa, c'è la firma del protocollo d’intesa che avvia ufficialmente l’iter

Passaggio cruciale per la stipula dell’accordo di programma da 4,5 milioni di euro.

funivie oropa

Questa mattina nella sala consiliare di Palazzo Oropa, alla presenza del segretario generale dell’ente Serena Bolici e del vice segretario generale Mauro Donini, è stato ufficialmente sottoscritto il protocollo d’intesa che si pone come obiettivo “La valorizzazione della Conca di Oropa e la realizzazione degli interventi di revisione generale per il proseguimento della vita tecnica delle Funivie di Oropa”.

Il documento è stato firmato dal sindaco Claudio Corradino quale rappresentante del Comune di Biella, dagli amministratori delegati dell’Amministrazione del Santuario di Oropa Don Stefano Vaudano (parte ecclesiastica) e Giancarlo Macchetto (parte laica) e dal presidente della Fondazione Funivie Oropa Gionata Pirali. All’incontro erano presenti gli assessori al Turismo e alla Montagna Barbara Greggio e al Bilancio Silvio Tosi impegnati in questi mesi per l’avanzamento dell’iter. Il documento sottoscritto è il passaggio fondamentale, a seguito della delibera di giunta di lunedì, per portare a termine l’accordo di programma tra Comune di Biella, Provincia di Biella e Regione Piemonte che consentirà di sbloccare i 4,5 milioni di euro necessari per la revisione generale dell’impianto, con la scadenza di vita tecnica prevista per il gennaio del 2022. Il protocollo d’intesa siglato oggi impegna le parti in un rapporto di reciproca collaborazione per procedere con gli interventi.

Il Comune di Biella (articolo 2) si impegna a individuare la copertura finanziaria, a inserire l’intervento nei propri strumenti di programmazione economico-finanziaria, a portare a termine il procedimento per l’acquisizione del diritto di superficie e ad adoperarsi per realizzare l’intervento nel più breve tempo possibile; l’Amministrazione del Santuario di Oropa (articolo 3) con questo atto mette a disposizione il progetto preliminare della revisione generale e concede al Comune di Biella il diritto di superficie sulla porzione dei terreni. La Fondazione Funivie Oropa (articolo 4) si impegna a garantire la gestione dell’impianto nelle more dell’individuazione della nuova modalità di gestione e dell’espletamento delle conseguenti procedure come previsto dalle normative vigenti.

Dice il sindaco Claudio Corradino: “Questa mattina abbiamo firmato l’atto ufficiale con cui diamo avvio tutte le procedure per il rilancio della Conca di Oropa e per il proseguo delle attività. Si tratta di tutti i passaggi propedeutici per poter avviare gli interventi, è il risultato di un lungo lavoro e confronto tra le parti. Ora si chiude la partita per garantire i necessari 4,5 milioni di euro, gli enti hanno fatto la loro parte, come Comune di Biella abbiamo assunto l’onore e l’onere di fare da capofila, e abbiamo ricevuto anche delle pronte risposte di sostegno da parte dei privati. E se qualcuno vuole farsi ancora avanti ci sarà di prezioso aiuto”.

Sottolineano gli amministratori delegati Don Stefano Vaudano e Giancarlo Macchetto per l’Amministrazione del Santuario di Oropa: “Con questo atto sottoscritto oggi abbiamo perfezionato la pratica che consente alle Funivie di poter ripartire. Abbiamo gettato le basi per poter lavorare nelle migliori condizioni”.

Così commenta il presidente della Fondazione Funivie Oropa Gionata Pirali: “L’atto odierno rappresenta il primo vero passo del percorso verso la revisione. Era una svolta attesa da tempo, abbiamo superato diversi momenti bui e di difficoltà, ma grazie all’aiuto di tutto il territorio siamo riusciti a compiere il primo passo concreto. Ora ci aspettano tutti i prossimi step. Un ringraziamento va al Comune di Biella che c’è sempre stato in prima linea e anche all’Amministrazione del Santuario di Oropa che in un clima di massima collaborazione ha reso possibile la cessione del diritto di superficie”.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore