/ SPORT

SPORT | 22 giugno 2021, 14:30

Rhythmic School inizia con due ori e tre argenti le finali nazionali di Rimini

ginnastica

Sabato è iniziata la grande kermesse della Festa della Ginnastica FGI “Summer Edition” con la disputa delle finali nazionali di ginnastica Ritmica che dureranno fino a domenica prossima e che vedranno impegnate nei capienti saloni della Fiera di Rimini, trasformati in molteplici campi gara, migliaia di atlete in rappresentanza di tutte le associazioni affiliate alla Federazione Ginnastica d‘Italia.

La manifestazione è iniziata nel rispetto delle rigide regole emanate per la sicurezza di tutti ma che ha visto, dopo più di un anno di assenza, nuovamente la presenza di pubblico, anche se in misura contingentata, seguire da vicino le competizioni con calore e passione, elemento che rappresenta un altro passo verso quella “normalità” da tutti auspicata. La Rhythmic School è presente all’evento con uno squadrone di ben diciassette atlete coordinate e guidate sulle pedane riminesi dalla DT Tatsiana Shpilevaya e dalle istruttrici Arianna Prete ed Arianna Larice. Ma veniamo alla competizione, il primo giorno ha visto in gara, con la disputa delle qualificazioni, Elena Pavanetto nella categoria LD A2 (ottantadue atlete in gara), Emma Bragante e Ginevra Bravaccino nella categoria LE A2 (cinquantaquattro ginnaste iscritte) e Giulia Sapino nella LE A4 (novantadue partecipanti). Partenza immediata con molte luci e qualche ombra che consente alle quattro RSgirls di classificarsi per le finali del giorno dopo, riservate esclusivamente alle prime dieci ginnaste classificate di ogni categoria ed ogni attrezzo.

La prima a scendere in campo è stata Elena Pavanetto, presentatasi accreditata dalla qualifica con il primo punteggio sia alla palla che al nastro. Nella finale si riparte da zero, per cui occorrerebbe nuovamente ripetersi per poter ambire al podio: e così è stato! Per Pavanetto oro al nastro ed argento alla palla. Nella categoria LE, atlete in gara con tre esercizi, Ginevra Bravaccino ottiene la qualificazione con il cerchio (ottavo punteggio), è la prima esclusa al corpo libero (undicesima) e manca la qualificazione alla fune (quattordicesima), ma è settima nel all round; per la compagna Emma Bragante, vittima di una sfortunata “scivolata” che la esclude dal corpo libero, eccellente primo punteggio alla palla e quinto alle clavette, attrezzi che la vedono qualificata per la giornata successiva. Finale disputata con grande piglio agonistico dalle ginnaste che salgono entrambe sul secondo scalino del podio: Bravaccino con il cerchio, Bragante con la palla e che conquista anche un ottimo quarto posto con le clavette. Giulia Sapino, ultima RSgirl a scendere in pedana, in qualifica dopo aver ottenuto il miglior punteggio alla palla, incappa nell’esecuzione al nastro con la contemporanea accensione dell’impianto di aria condizionata della struttura che la mette in seria difficoltà …facendole ottenere “solo “ il quattordicesimo punteggio; disturbata dall’accaduto sfortunato manca la qualifica per un nonnulla anche con le clavette. Nella finale, impegnata alla palla, scarica in pedana tutta la sua energia e la sua preparazione ed ottiene nuovamente il punteggio migliore ed il titolo nazionale.

“Le ragazze hanno ottenuto degli ottimi risultati – il commento della DT Shpilevaya – in quanto, occorre evidenziare che soprattutto in LE ci sia stata una presenza elevata di ottime ginnaste per cui l’accesso alle finali (solo per 10 atlete), considerando l’elevato numero di partecipanti e la preparazione delle stesse è stato particolarmente combattuto e difficile, inoltre abbiamo avuto anche alcuni eventi contrari e non preventivabili che hanno limitato le nostre potenzialità, ma anche questo fa parte del gioco ed occorre accettarlo. Quindi complimenti alle nostre atlete che hanno centrato tutte la finale e dimostrato, oltre all’indubbia preparazione, anche sangue freddo e capacità di reagire a situazioni impreviste. Toccherà ora alle altre ginnaste della squadra mantenere alto il nome della Rhythmic School nel proseguo della competizione ma sono certa, non mancheranno di gareggiare con grinta, determinazione ed eleganza e sapranno farsi ammirare da pubblico e giuria”. Le atlete della scuola di ginnastica Ritmica di Tatiana Shpilevaya che scenderanno in gara nei prossimi giorni sono: Esther Sales Neto, Giulia Bocci, Beatrice Antorra, Nadia Dipalma, Alessia Botto Steglia, Ilaria Giabardo, Iris Marchesi, Maria Giulia Sales Neto, Matilde Linty, Angelica Garizio, Giada Mello Grand, Giada Vitale e Gaia Ramella Pezza.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore