/ SPORT

SPORT | 15 giugno 2021, 07:40

Trittico di gare per Biella Corse, un po' di sfortuna ma i risultati non sono mancati

biella corse

“La fortuna non è sempre stata dalla nostra parte ma … qualche risultato comunque è arrivato. Le gare, si sa, vanno così!” Questo il commento del “Team Manager” di Biella Corse, Alberto Negri, dopo un weekend in cui la Scuderia è stata impegnata nel Lazio al Rally Terre d’Argil, in Veneto al Benacus Rally e in Piemonte al Rally di Alba.

All’8° Rally Terre d’Argil, che si è corso domenica 13 giugno a Pofi (Provincia di Frosinone), soltanto due dei quattro equipaggi Biella Corse al via sono riusciti a portare a termine la gara. Giornata buona per Luca Santoro e Carmen Grandi che, con la loro Mitsubishi Lancer Evo IX R4, hanno chiuso al 1° posto della classe R4, sesti di gruppo R e settimi nella classifica assoluta della gara. “Siamo riusciti a prendere il passo giusto” ha commentato al termine il pilota “e la gara è andata bene … molto bene!”. Buona è stata anche la prova di Giorgio Santoro e Benedetto Parisi, al via con una Peugeot 208 R2B 1600.

Hanno infatti chiuso al 24° posto assoluto, quindicesimi di gruppo R e sesti di R2B. In più Giorgio (che è il fratello giovane di Luca) si è piazzato al secondo posto fra gli Under 25, una categoria dove la lotta è sempre molto accesa. Ed ecco le dolenti note di “casa Mattone”. “Julia“ (al secolo Giulia Taglienti, che in questa occasione era in gara con il navigatore Cristian Garzuoli su di una Peugeot 206 RC 2000) è stata sfortunatissima perché … in pratica non è nemmeno riuscita a partire. “Ho rotto il semiasse appena uscita dall’assistenza” ha raccontato “e quindi non sono nemmeno riuscita ad arrivare alla prima prova”. Niente da fare anche per il marito, Mario “Mattonen” Mattone, che gareggiava con il navigatore Emiliano Valletta sulla sua abituale Mitsubishi Lancer Evo X N4). “Abbiamo rotto il cambio sulla seconda speciale” ha spiegato “e non abbiamo potuto far altro che ritirarci!”. “Si rifaranno presto” commenta Negri: “ad attenderli c’è il San Marino, che si corre fra pochi giorni (25 e 26 giugno), altra prova del Campionato Italiano Rally Terra!”.

A Verona hanno invece chiuso al terzo posto assoluto, di gruppo R e della classe R5, Efrem Bianco e Dino Lamonato, in gara con una Skoda Fabia Evo R5 messa a loro disposizione dal Team Munaretto. “Siamo abbastanza soddisfatti” ha commentato al termine il navigatore Biella Corse; “questo podio conferma la nostra seconda posizione in campionato. Purtroppo solo a fine gara siamo riusciti a trovare la regolazione ottimale per la vettura, troppo tardi (soprattutto in gare così corte) per recuperare il tempo perduto. Ora attendiamo Marca e San Martino di Castrozza che, a differenza delle due gare che abbiamo corso finora, conosciamo benissimo. Siamo fiduciosi!”

Tutti al traguardo i “Biella Corse” al via del 15° Rally di Alba, terza prova del Campionato Italiano WRC 2021. Pierangelo Tasinato, secondo nella classifica riservata agli “Over 55”, con Chiara Lavagno e la sua Skoda Fabia R5, ha infatti chiuso la gara al 66° posto assoluto, cinquantatreesimo di gruppo R e ventinovesimo di R5. Il navigatore Biella Corse Luca Pieri, invece, al via con il pilota Massimo Marasso su di una Skoda Fabia R5, ha chiuso il rally al 19° posto assoluto, diciottesimo di gruppo R e della classe R5; mentre il figlio Tiziano Pieri, in gara con il pilota Davide Nicelli su di una Renault Clio Rally5, ha ottenuto il primo posto nella classifica valida per la Renault Clio Rally Trophy; trofeo a cui l’equipaggio (che ha anche chiuso il rally primo di R1, 32° di gruppo R e 38° assoluto) prende parte quest’anno.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore