/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 13 giugno 2021, 16:50

Living European Values. Progetto per inclusione e multilinguismo approda al Liceo Artistico Sella

Scambio on line e tour virtuale del Parlamento europeo di Strasburgo per la 2F del liceo artistico "G e Q. Sella" nell'ambito del progetto Erasmus + Azione Ka229 ovvero una partnership tra tre scuole europee su "Living european Values" con la scuola "gemellata" tedesca "Hugo Ball-Gymnasium di Pirmasens e la scuola polacca Szkoła Podstawowa Tomaszowie Lubelskim.

Living European Values. Progetto per inclusione e multilinguismo approda al Liceo Artistico Sella

Le lezioni scolastiche sono terminate venerdì, ma nell'ultima settimana una classe del liceo artistico "G. e Q. Sella" ha iniziato il progetto Erasmus + Azione Ka229 ovvero una partnership tra tre scuole europee per lo scambio di buone pratiche. Il titolo del progetto è Living European Values e ha come obiettivo didattico la cittadinanza europea e l'arte come veicolo per l'appartenenza europea e di inclusione e ovviamente il multilinguismo.

I tre istituti coinvolti sono il liceo cittadino rappresentato dalla 2 F, la scuola "gemellata" tedesca "Hugo Ball-Gymnasium” di Pirmasens e la scuola polacca” Szkoła Podstawowa Tomaszowie” di Lubelskim.  La partenza "virtuale" è stata il 7-8-9 giugno e la conclusione del primo scambio è stata la foto di gruppo nel cortile del liceo, ma si confida di proseguire gli scambi in presenza nell'autunno prima ospiti in Germania, poi in primavera tutti a Biella e verso maggio-giugno in Polonia.

I ragazzi, seguiti da un pool di docenti, sono rimasti entusiasti dell'esperienza. Lunedì ci sono state attività di icebreaking per fare conoscere tra loro gli allievi e tour virtuali nei tre istituti per conoscere i tre diversi contesti scolastici. E’seguito un lavoro a gruppi misti per nazionalità ovvero: due per Paese. Martedì gli studenti hanno fatto brainstorming (grazie alla piattaforma Mentimeter) sui valori dell'UE e sul rapporto tra i giovani e i valori dell'UE. E’ stata proposta un’attività in forma ludica con ricerca e presentazione online su alcuni dei paesi dell'UE assegnati per estrazione a ciascun gruppo. Mercoledì infine tutte e tre le scuole hanno potuto accedere al Parlamento di Strasburgo in un tour virtuale guidato da funzionari europei.



c.s. Annalisa Bertuzzi - cc

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore