/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 13 giugno 2021, 08:00

Insuccesso personale o sociale?. L'Alchimia delle Parole con l'aforisma di Platone

Appuntamento con la rubrica a cura dell'insegnante biellese Elena Viotti

Insuccesso personale o sociale?. L'Alchimia delle Parole con l'aforisma di Platone

L’aforisma di oggi è…

Non conosco una via infallibile per il successo, ma una per l’insuccesso sicuro: voler accontentare tutti.


A fine articolo, un esercizio di “speech”…

Platone fu un filosofo e scrittore della Grecia antica. Ebbe come maestro Socrate e come allievo Aristotele. Su di lui poggiano le basi del pensiero filosofico occidentale.

Platone è molto noto, sia ai pensatori del suo tempo, che a quelli successivi. Da lui possiamo trarre davvero molti insegnamenti e gli aforismi si sprecano nella notte dei tempi e le citazioni da cui prendere spunto ed esempio, si sono tramandate nei secoli.

Credo che ciascuno di noi riesca a fare proprie le frasi o meglio, i pensieri, che più si conformano alla nostra natura, al nostro modo d’essere e non di apparire.

Ho scelto questa massima perché secondo me appartiene un pochino ad ognuno di noi. Alzi la mano chi non abbia mai accontentato qualcuno, nonostante fosse di parere contrario, nonostante avesse dentro di sé un’idea diversa, ma dispiaceva porla al centro dell’altro, non voleva, gli pareva sbagliato.

Contraddire una persona che poi sappiamo bene prenderà male le nostre parole, ci fa sentire in difficoltà, quasi in torto. Invece è fondamentale il potere dei no!!!

E’ importante sapere impostare la nostra vita sule nostre idee, che dobbiamo portare avanti anche se ad altri non piacciono, purchè non si pongano contro il bene comune.

Accontentare tutti non si può, e anzi è la chiave del sicuro insuccesso ci spiega Platone: le richieste sono spesso eccessive e provengono da tante parti diverse, amici, parenti, genitori, fidanzati, tutti vogliono avere la loro parte di attenzione all’interno della nostra vita! E tutti, ma proprio tutti, credono anche di averne il diritto! Pensano che se non vengono accontentati manchiamo di rispetto, non vogliamo loro bene, togliamo indispensabili tasselli di momenti che erroneamente pensano di poter ottenere anche attraverso ricattini o imposizioni.

Non dobbiamo sentirci in colpa! Dobbiamo piuttosto procedere verso tutte quelle realtà che ci fanno sentire bene, che ci riempiono di gioia l’esistenza, che donano alle nostre giornate un senso diverso, un profumo di spontaneità e gratificazione…

Non possiamo accontentare tutti e allora cominciamo ad accontentare noi stessi!

E loro, certamente, per usare la frase di una persona molto cara, “se ne faranno una ragione”, in fin dei conti, a quel punto, non è più un problema nostro…

ESERCIZIO motivazionale

Raccontiamoci tante storie, parliamo con noi stessi, discutiamo come se avessimo un interlocutore importante davanti da convincere… così, quando saremo davvero dinnanzi a qualcuno che ci mette alle strette, sapremo come affrontarlo!



Elena Viotti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore