/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 11 giugno 2021, 06:50

Cossato, botta e risposta tra FIEPET Biella e Moggio per asfaltature vicine a esercizio commerciale

A sollevare la questione il presidente di FIEPET Confersercenti del Biellese Orsalla. Per il sindaco Moggio “è poco rumore per nulla”.

moggio cossato

“Apprendiamo, un po' sbigottiti, di una decisione a dir poco 'peculiare' che avrebbe preso l'amministrazione di Cossato, evidentemente seguendo un piano di lavori, per cui la via Amendola sarebbe stata riasfaltata in questi giorni, proprio in coincidenza con le riaperture (prevedibili) e proprio di fronte ad un ben visibile esercizio di somministrazione. Quest'ultimo, quando finalmente si può provare a tornare al respiro, per quanto ancora affannato, si trova ancora vincolato a misure che ne impongono il fermo, e ancora una volta si buttano soldi per riorganizzarsi, si richiama il personale, anch'esso stremato, e si cerca un sorriso per accogliere gli ospiti”.

A scrivere, in uno nota stampa inviata ai giornali, il presidente di FIEPET Confersercenti del Biellese Michele Orsalla. “Ci aspettiamo che l'amministrazione colga il nostro appello – afferma Orsalla - e riveda il piano con grande rapidità, così da trovare una linea di compromesso (sarebbe stato più semplice trovarla prima), e permettere a questo esercizio di operare”.

Sulla questione è intervenuto il sindaco Enrico Moggio per fare chiarezza: “Poco rumore per nulla: innanzitutto, ci risulta che un solo esercente si sia lamentato. I lavori di asfaltatura vanno eseguiti in questo momento approfittando delle condizioni climatiche opportune, come la stagione estiva e non certamente in inverno. La strada è stata chiusa mercoledì mattina e, salvo imprevisti, riaprirà venerdì in giornata. Capisco il disagio e il momento di difficoltà, ma sono interventi programmati che vanno eseguiti. Mi sembra una polemica e una contestazione pretestuosa”.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore