/ CRONACA

CRONACA | 08 giugno 2021, 06:50

Urla e musica ad alto volume nella notte. Residenti Chiavazza prostestano: “Ragazzi, abbiate rispetto”

Alcuni abitanti del rione di Biella hanno inviato una lettera di lamentele: “Il buonsenso è un concetto che continua a mancare. Si spera in un episodio isolato”.

lettera chiavazza

Foto di repertorio

Continuo via vai di macchine, urla, schiamazzi e musica ad alto volume. Questo hanno dovuto sopportare per giorni alcuni residenti di Chiavazza.

Questo il contenuto della loro lettera inviata in redazione: “Siamo contenti che si possa tornare finalmente alla normalità e uscire di casa a rivedere gli amici; tuttavia il buonsenso è un concetto che continua a mancare. Nonostante il coprifuoco, per tutto il fine settimana, per le strade di Chiavazza e nel Parco Regione Croce, si sono sentiti schiamazzi e musica ad alto volume da parte di gruppi di ragazzi che a notte inoltrata, intorno alle 2 o alle 3 del mattino, si comportavano come se fossero le 16 del pomeriggio. Si spera in un episodio isolato ma abbiate rispetto per le persone che dormono”.

g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore