/ Fashion

Fashion | 01 giugno 2021, 12:22

Lo streetwear “made in Japan” che conquista il mondo

Lo streetwear “made in Japan” che conquista il mondo

Ormai è una certezza: lo streetwear non è una tendenza passeggera, ma uno stile destinato ormai a durare nel tempo. Nato dalle sottoculture del mondo dei rapper, dei surfer e degli skater, lo streetwear dalla strada è passato alle passerelle di moda, senza mai imborghesirsi ma anzi perfezionandosi nei piccoli dettagli.

Se è vero che lo streetwear nasce principalmente sulle spiagge della California, è anche vero che il Giappone ha rappresentato una tappa fondamentale per lo sviluppo e l’evoluzione di questo stile. Scopriamo in che modo il paese del Sol Levante ha dato il suo contributo per la nascita di una tendenza ormai consolidata.

La nascita dello streetwear giapponese

Lo streetwear “made in Japan” si sviluppa principalmente nel quartiere di Urahara, abbreviazione di Ura-Harajuku, un distretto di Shibuya della città di Tokyo.

Qui nascono come funghi tanti negozi di abbigliamento, privi però di un nome o di un brand, che vendono articoli punk ed hip hop dell’abbigliamento tipico inglese ed americano. I ragazzi giapponesi da subito sono particolarmente attratti da questi abiti occidentali ed iniziano ad acquistarne favorendo la diffusione dello stile.

Tra i punti vendita giapponesi spicca Nowhere, fondato da Jun Takahashi e Tomoaki Nagao, meglio noto come Nigo. Questi ragazzi creativi e spinti da una grande forza innovatrice personalizzano le loro creazioni imprimendo la loro firma inconfondibile. In particolare Nigo si diverte a stampare le sue t-shirt con disegni originali e creativi. Entrambi hanno dato vita a due brand molto conosciuti in Giappone nel settore street style.

La top 5 dei migliori brand streetwear giapponesi

Uno dei brand “made in Japan” più noti dedicati allo streetwear è Undercover, creato dal già citato Jun Takahashi. Il marchio raggiunge vette altissime, arrivando a collaborare con firme storiche della moda come Valentino, Nike e Uniqlo. La musica punk-rock fa da filo conduttore a tutte le collezioni di Undercover.

Per gli sportivi e gli amanti delle attività outdoor ecco White Mountaineering, partorito dalla geniale mente di Yosuke nel 2006, anche se la prima collezione fu presentata solo nel 2010. Il concept particolare delle collezioni fanno subito di Yosuke una star nel patinato mondo della moda, tant’è che sfonda presto anche nel mercato americano. I capi, oltre ad un design originale, si fanno apprezzare per le peculiari caratteristiche tecniche dei materiali che consentono di affrontare ogni situazione: dagli sport all’aria aperta fino alla quotidianità nella giungla urbana e cementificata della città.

Nel gotha dei brand giapponesi streetwear entra di diritto anche Denim by Vanquish & Fragment, ideato da Hiroshi Fujiwara, noto come “The Godfather of Streetwear”, un nome che la dice lunga sulla sua autorità nel settore. I jeans in cotone organico sono i suoi capi più iconici, senza dimenticare i briosi ed ingegnosi accessori come berretti, borracce e portachiavi.

Scorrendo la lista dei top 5 troviamo Poliquant, un brand che fa dell’anticonformismo uno dei suoi pilastri. Il marchio giapponese si rivela particolarmente nazionalista, in quanto sia i tessuti sia i metodi di lavorazione sono rigorosamente “made in Japan”.

Concludiamo la top 5 con Magic Stick, azienda fondata per 2009 e diventata subito un punto di riferimento per tutto il mondo underground della moda. Lo stile vagamente retrò si ispira alla musica ed alla cultura dei dorati anni ’90 ed i capi si caratterizzano per l’eccellente vestibilità e la qualità dei tessuti tecnici, abbinati ad un design estroverso e brioso.

Dove acquistare i capi giapponesi?

Sono pochi gli e-commerce italiani che vendono i capi di questi famosi stilisti giapponesi ed uno di questi è Black Box. Il sito, rigorosamente in italiano, ha una vetrina online dove vengono esposti i capi d’abbigliamento, le sneakers e gli accessori dei più famosi brand giapponesi. Vai sul sicuro ed effettua acquisti online in serenità!

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore