/ Regione Piemonte

Regione Piemonte | 19 maggio 2021, 19:25

Piemonte, comuni montani covid free entro metà giugno: Nel Biellese 10 paesi in lista

La Regione ha classificato le diverse aree in priorità (fascia gialla alta, fascia azzurra media). Le zone individuate in priorità alta sono comuni sopra i 700 metri, quelli tra i 600 e i 699 metri si trovano a più di 25 minuti da un ospedale oppure, per una questione di omogeneità territoriale, sono state inserite nella suddetta fascia

Foto Newsbiella

Foto Newsbiella

La Regione Piemonte sarà la prima in Italia a rendere le proprie montagne "Covid Free" tramite la vaccinazione di tutti coloro che vivono e lavorano nei comuni montani che presentano presidi sanitari minimi. Ad annunciarlo è stato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio durante la conferenza stampa che si è svolta oggi, 19 maggio. Una campagna ambiziosa, che riguarda nell'imminente 218 centri del Piemonte e che prenderà il via venerdì 21 maggio da Alagna in Valsesia.

Per procedere alla vaccinazione, la Regione ha inviduato due fasce, gialla e azzurra: la prima racchiude i comuni a priorità alta, la seconda quelli a priorità media. In priorità alta ci saranno tutti i Comuni sopra i 700 metri di altitudine, quelli tra i 600 e i 699 metri che distano più di 25 minuti da un ospedale e quelli inseriti in fascia per una questione di omogeneità territoriale. Di questi fanno parte anche 10 comuni biellesi, in cui i potenziali cittadini da vaccinare risultano 4.573: Andorno, Callabiana, Camandona, Campiglia Cervo, Donato, Netro, Pettinengo, Piedicavallo, Rosazza e Veglio.

"Vacciniamo dalle 30 alle 33mila persone al giorno - ha spiegato il presidente Alberto Cirio - questa iniziativa sui comuni montani viaggerà parallelamente alla campagna vaccinale in Piemonte. Al momento siamo nella fase 48-40 anni. tra questi ci sono anche io. Sono già stato chiamato e a giugno mi vaccinerò a Verduno rispettando la fila. Entro giugno - ha continuato Cirio - con la chiusura delle scuole contiamo di rendere le nostre montagne Covid Free. Sicure sotto un profilo turistico per chi verrà a in vacanza in Piemonte. Siamo la prima regione d'Italia a operare in questo senso. Non abbiamo mai contestato la scelta delle 'Isole Covid Free',ma abbiamo ribadito che le montagne vivono le stesse condizioni di marginalità. Bisogna che passi il messaggio che in montagna si respira bene, aria pulita e in sicurezza con chi lavora in montagna imminizzato".

Redazione bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore