/ Benessere e Salute

Benessere e Salute | 13 maggio 2021, 14:55

Mascherine e Coronavirus: come trovare online prodotti italiani certificati per prevenire il contagio

Mascherine e Coronavirus: come trovare online prodotti italiani certificati per prevenire il contagio

Da oltre un anno stiamo facendo i conti con una pandemia mondiale che ha cambiato profondamente le nostre abitudini e, tra le costanti che possono contribuire a contenere il contagio, figurano senz'altro le mascherine usate come dispositivo di protezione individuale principale.

Non solo, quindi, estrema attenzione all'igiene delle mani e distanza interpersonale, ma anche filtri appositi contro i cosiddetti droplets, ovvero le particelle emesse durante un colpo di tosse, uno starnuto o il semplice atto di parlare, che potrebbero essere veicolo del virus.

In commercio è possibile trovare varie tipologie, ma naturalmente rimane fondamentale assicurarsi di optare per proposte efficaci e a norma, affidandosi a siti specializzati di riferimento del settore, come per esempio M-Mask. Il portale, infatti, mette a disposizione esclusivamente mascherine italiane certificate, con la possibilità di scegliere tra numerosi modelli, così da soddisfare le più diverse necessità di aziende e privati.

Come sono fatte le mascherine migliori

Le mascherine certificate, generalmente, sono costituite da materiali morbidi e confortevoli e vanno completate con filtri appositi con BFE (Bacterial Filtration Efficacy, ovvero efficacia di filtrazione batterica) pari al 98%. La loro estrema versatilità risiede proprio nel fatto che, oltre ad essere riutilizzabili più volte a seguito di lavaggio a mano o in lavatrice, sono comunque più che adeguate a contenere il contagio grazie a filtri monouso sostituibili a ogni utilizzo.

La possibilità di scegliere varietà e colori differenti, poi, le rende persino adattabili a ogni outfit si desideri. Traspiranti e resistenti anche ai raggi UV, le migliori mascherine di stoffa con filtro sono anche resistenti a sostanze oleose come potrebbero esserlo delle creme solari o simili.

Molto efficaci sono anche le mascherine FFP2 e le FFP3. Queste si differenziano tra loro per numero di strati e, se le prime si usano di frequente in alternativa alle classiche chirurgiche, le seconde sono dispositivi adatti soprattutto agli ambienti sanitari. Rispetto alle chirurgiche, infatti, le FFP2 sono protettive sia per chi si trovi nei pressi che per chi le indossa, con una capacità di trattenere piccole particelle con efficacia di oltre il 95% in entrambi i sensi; efficacia che sale persino oltre il 98% nelle FFP3.

Esistono anche mascherine di tipo FFP con valvola atta a consentire una respirazione più agevole. In questo caso, la contropartita sarà una protezione per coloro che si trovino nei paraggi diminuita di quasi l'80%.

Come utilizzare al meglio le mascherine

Il modo migliore di utilizzare le mascherine è, ovviamente, in primis quello di indossarle in maniera corretta, perché coprano per intero naso e bocca. In quelle di stoffa l'aderenza è ottimale e persino gli elastici sono praticamente tutt'uno con la struttura del dispositivo: ciò le rende versatili anche per i bambini, proprio per la loro semplicità di utilizzo

Le chirurgiche e quelle di tipo FFP, con materiali via via più rigidi per via dei filtri, vanno invece posizionate con maggiore attenzione, utilizzando gli eventuali elementi in plastica all'altezza del naso per adattarle al proprio viso, ma afferrandole sempre dagli elastici.

Le mani vanno preventivamente igienizzate, lavandole con acqua e sapone o usando i classici gel o spray disinfettanti a base alcoolica. In tal modo, non verranno contaminate quando le si indossa e non si rischierà di contaminarsi nel momento in cui si tolgono (infatti non si dovrebbe mai toccare la parte anteriore).

La maggior parte delle mascherine FFP è monouso, anche se ne esistono versioni riutilizzabili con il simbolo R ben impresso; diverso è il discorso per quelle in stoffa con filtri monouso che, come già accennato, potranno essere lavate e usate anche più volte.

Informazione Pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore