/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 12 maggio 2021, 18:47

Ronco, la Rsa "Il Giardino" riapre le visite ai parenti con tanto di aperitivo

Il direttore Michelangelo Gambino: "Nella nostra struttura sono ripresi anche gli ingressi di nuovi ospiti: le famiglie stanno finalmente comprendendo come le RSA siano ormai uno dei luoghi più sicuri"

Ronco, la Rsa "Il Giardino" riapre le visite ai parenti con tanto di aperitivo

Dopo aver concluso con successo l’iter vaccinale a ospiti e operatori, la RSA “Il Giardino” di Ronco Biellese – gestita dal gruppo “Sereni Orizzonti” e completamente Covid free da molti mesi – si preoccupa adesso di somministrare un’altra medicina preziosa: l’affetto e la vicinanza emotiva di cui hanno bisogno i "nonni" che da oltre un anno sono costretti a vivere come reclusi.    

    

Anche grazie alla complicità della primavera, gli ospiti e i loro parenti possono infatti ora incontrarsi all’esterno della struttura, disponendosi ai lati opposti di un tavolo sotto un ombrellone e consumando un aperitivo offerto dal personale della RSA. Le visite avvengono su appuntamento e sono autorizzate dal direttore sanitario, nel pieno rispetto delle linee guida emanate dalla Regione. Hanno in genere una durata massima di mezz’ora. Al visitatore, che si deve sottoporre al controllo della temperatura corporea e a un test rapido di negatività, vengono forniti i necessari dispositivi di protezione individuale. Eventuali piccoli regali vengono fatti depositare in una stanza e consegnati solo dopo la loro sanificazione mentre i doni in alimenti vengono accettati solo se preconfezionati.    

    

"Nella nostra struttura sono ripresi anche gli ingressi di nuovi ospiti: le famiglie stanno finalmente comprendendo come le RSA siano ormai uno dei luoghi più sicuri" commenta il direttore Michelangelo Gambino. Se non è stato ancora vaccinato, il nuovo residente viene sottoposto dalla RSA a un tampone molecolare e collocato per un periodo di isolamento precauzionale di 15 giorni in una camera singola con bagno, adiacente a una zona filtro di vestizione/svestizione per il personale (buffer zone). Superata questa fase può finalmente integrarsi con tutti gli altri ospiti, ovviamente soltanto dopo essersi sottoposto a un nuovo tampone nasofaringeo di controllo. 

Comunicato Stampa Sereni Orizzonti - bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore