ATTUALITÀ - 09 maggio 2021, 09:00

Anffas Biellese, l'appello alla generosità dei biellesi

anffas biellese

“Tutto quello che ci viene donato, resta nel Biellese”. Con queste parole Maria Teresa Rizza, presidente di Anffas Biellese, fa appello alla generosità dei biellesi, in questo periodo di dichiarazione dei redditi e quindi di scelta per l’assegnazione del “5x1000”.

“Le associazioni meritorie nel nostro territorio non mancano - aggiunge Rizza -. Ennesimo segnale di grande generosità da parte del nostro territorio. Nulla di nuovo, per fortuna. Anche noi facciamo appello al grande cuore dei biellesi, quindi, nella speranza di continuare a raccogliere fondi per la nostra attività di aiuto e di sostegno alle persone con disabilità e alle rispettive famiglie. In questo senso è nostra intenzione, quest’anno, dedicare le risorse recuperate dalle pratiche fiscali proprio a un progetto specifico di assistenza ai genitori”.

E ancora, spiega la presidente: “Vogliamo organizzare dei veri e propri corsi di aiuto e di sostegno, con degli esperti qualificati, che possano fornire un supporto a tutti quei genitori che hanno dei figli con disabilità e necessitano di aiuto e di consigli su come affrontare le diverse problematicità cui devono e dovranno sempre andare incontro. E’ evidente che se è, spesso, complesso, diventare genitori, ancora di più lo diventa essere di ragazzi e di ragazze con delle disabilità. L’amore e l’affetto, spesso, non bastano. Occorrono anche conoscenza. Ecco perché vogliamo programmare una serie di incontri nei prossimi mesi. Ovviamente tutto questo ha un costo, che copriremo proprio grazie ai fondi legati alla dichiarazione dei redditi”.

L’Anffas Biellese l’anno scorso grazie alle donazioni legate al “5x1000” ha raccolto poco meno di 3 mila euro. “A tutte le persone che hanno compiuto questa scelta, non può che andare il nostro più sentito grazie” conclude Rizza.

Redazione g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

SU