/ Regione Piemonte

Regione Piemonte | 08 maggio 2021, 16:32

Piemonte, Cirio: "Disponibili ad accogliere dosi di AstraZeneca rifiutate da altre regioni"

"Mille medici rallentati o fermi nelle vaccinazioni perchè mancano le dosi".

dosi vaccino cirio

Foto Pixabay

Il Piemonte è disponibile ad accogliere le dosi di AstraZeneca in "eccesso", che si trovano in quelle regioni che non le utilizzano perché i cittadini non vogliono vaccinarsi con questo prodotto.

A dirlo il Presidente della Regione Alberto Cirio, aggiungendo poi come la nostra regione abbia delle dosi di questo vaccino in giacenza, che devono essere tenute da parte per i richiami da garantire entro fine giugno. "Non vogliamo - ha spiegato il governatore a margine del Giro - prendere i vaccini a nessuno: a noi spetta una quota e quella è. Quando però leggiamo che ci sarebbero milioni di dosi ferme in alcuni magazzini di diverse regioni, allora io conoscendo la sensibilità ed efficienza del generale Figliuolo a lui mi rivolgo, chiedendo se non sia possibile ragionare sulla possibilità di dare ad altre regioni che invece li utilizzerebbero questi vaccini".

"Pensate - ha aggiunto - che abbiamo oltre mille medici di medicina generale che vaccinano meno di quello che potrebbero: alcuni sono addirittura fermi perchè mancano le dosi: chiediamo che il governo faccia questa ulteriore riflessione".

Sul fronte dei numeri infatti di AstraZeneca ne sono state fatte il 71,7% delle 474 mila dosi totali ricevute finora. La prossima consegna da 20.600 dosi è prevista il 20 maggio. Al momento la Regione non ha notizie di altri arrivi, per cui è costretta a centellinare le attuali 130 mila dosi in giacenza, dovendo garantire entro fine giugno 227 mila richiami.

Per quanto riguarda gli altri vaccini, a ieri sera il Piemonte aveva 104 mila dosi di Pfizer nei magazzini, avendone somministrato il 92,4% delle 1.380.340 ricevute finora. Le prossime consegne per questa tipologia sono previste il 13 maggio (151 mila), 20 maggio (149 mila) e 26 maggio (146 mila). 

Di Moderna sono state fatte 32.500 dosi, pari all'80,6% di quelle inviate. Ieri sera sono arrivate 26mila dosi di questo vaccino e il 18 maggio ne sono attese altrettante. Di Johnson&Johnson infine sono state somministrate il 25,8% delle 24 mila dosi totali ricevute finora. Le prossime consegne sono previste il 13 maggio (11 mila dosi), 20 maggio (40 mila dosi) e 27 maggio (31 mila dosi). 

Dalla corrispondente di Torino - g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore