/ SPORT

SPORT | 07 maggio 2021, 10:45

La 2Santuari cresce e diventa parte di un progetto legato anche al turismo sul territorio

2 santuari

Foto Carlo Bolla

Turismo e sport sono da sempre un connubio vincente e, dunque, perché non pensare di abbinare un evento sportivo alla scoperta del territorio? Ci stanno provando Kiboviaggi, storica azienda biellese del settore viaggi e tre società sportive del territorio, ovvero As Gaglianico ‘74, in collaborazione con Biella Sport Promotion e Pietro Micca Biella, unite sotto un’unica bandiera nell’organizzazione della prossima “La 2 Santuari”, corsa podistica su strada in programma nel pomeriggio di sabato 5 giugno.

Il progetto TEP, Turismo e Podismo nel Biellese, è nato grazie alla collaborazione con GAL montagne Biellesi e integra la parte sportiva in un contesto ben più ampio legato alla promozione del territorio nel quale saranno primi attori anche l’Associazione AIGO (punto di riferimento nel Biellese per i Bed & Breakfast), l’azienda di noleggio con conducente Luca del Bravo e Kiboviaggi, capofila del progetto. Ma non solo: tutta la filiera agro-alimentare potrà essere coinvolta mettendo a disposizione le proprie eccellenze.

«Siamo entusiasti della partenza di questo progetto nel nostro territorio, che ben si sposa con il nostro nuovo marchio Ki-Run dedicato agli appassionati del mondo del running» dice Roberto Narzisi, managing director di KI-RUN e runner per passione «Crediamo che le attività outdoor ed il turismo sportivo siano un tema emergente ed un valore da sostenere in particolar modo per il biellese. Tep 21-23 nasce dal basso, dagli attori coinvolti che con pragmatismo e disponibilità hanno scelto di cooperare in rete, sulla spinta del bando assegnato dal Gal Montagne Biellesi al nostro gruppo».

«Il progetto TEP è l’ulteriore dimostrazione di come l’attività outdoor del nostro bel biellese possa essere vista con chiavi di lettura differenti, offrendo comunque sempre opportunità per un’accoglienza attiva e coinvolgente» dice il Presidente del GAL Montagne Biellesi, Emanuele Ramella Pralungo «Il progetto di KI-RUN ci è parso fin da subito innovativo, efficace, ambizioso nella giusta dimensione ed è stato quindi consequenziale per noi supportarlo, non solo in virtù delle sue caratteristiche tematiche ma soprattutto in relazione all’ampio coinvolgimento del territorio che ne caratterizza l’azione».

Si tratta, dunque, di un progetto triennale con obiettivi di crescita ben precisi, ma che chiaramente saranno tarati in base all’evolversi della pandemia in corso. La promozione del podismo e del territorio biellese parte quest’anno dalla corsa podistica “La 2 Santuari”, ma potrebbe portare alla creazione di un circuito di 4/5 gare nel territorio intorno alle quali costruire tutta una serie di eventi collaterali che possano generare un flusso turistico, dare beneficio alle aziende del territorio e alla manifestazione sportiva stessa, andando ad attrarre appassionati di corsa e turisti di prossimità, nazionali e internazionali, oltre naturalmente a promuovere sempre di più il nostro territorio come la culla del podismo, considerata la bellezza di alcune delle gare che ogni anno vengono organizzate.

“La 2 Santuari” è una delle classiche più amate del territorio biellese: il tracciato di circa 19 chilometri che unisce il Santuario di Graglia (a circa 815 metri slm) e quello di Oropa (a 1140 m slm) è anche un 'pellegrinaggio' sportivo apprezzato sia per il suo valore spirituale, unendo i due santuari mariani più conosciuti del territorio, sia per la particolarità del percorso immerso nel verde e che offre panorami di incomparabile bellezza. L'assenza di traffico veicolare sul percorso la rende ancor più apprezzata.

La manifestazione è nata nel 2008 e fin da subito ha raccolto commenti positivi dai partecipanti che furono subito oltre 200, crescendo di anno in anno sino ad attestarsi ad una media di 300 con punta massima di 397 nel 2015. Nell'albo d'oro spicca il nome del biellese Alberto Mosca, grande atleta di livello nazionale, vincitore per ben 8 volte di seguito dal 2010 al 2017, ma anche quelli di Rosario Baratono nella prima edizione, Massimo Lanza nella seconda, dell'ultramaratoneta più volte tricolore Stefano Velatta (2018) e di Paolo Gallo nel 2019, ultima edizione disputata. Tra le donne la prima a scrivere il suo nome nell'albo d'oro è stata l'olimpionica di Triathlon Beatrice Lanza nel 2008.

In seguito si sono imposte due volte Lara Giardino e Ilaria Zaccagni e poi una vittoria a testa per Maria Luisa Riva, Marta Gariglio, Viviana Vellati, Sarah Aimee L'Epee, Cristina Dosio, Katarzyna Kuzminska e Debhora Li Sacchi nel 2019. E' possibile iscriversi in due modi: sulla piattaforma Endu (https://www.endu.net/it/events/due-santuari-running/), che gestirà il cronometraggio dell'evento tramite MySDAM, oppure sul sito di KI-RUN (https://ki-run.it/marathon/2santuari-run-trail/) dove si potranno acquistare anche pacchetti turistici aggiuntivi, pernottamenti e trasferimenti da Biella ai luoghi della gara. Le quote di iscrizione: 19 euro entro le ore 24 di domenica 16 maggio, successivamente e sino alle ore 24 di sabato 29 maggio 25 euro. Non si accetteranno successivamente.

La gara sarà a numero chiuso per 450 iscritti massimo. Il pool organizzativo quest'anno ha deciso di creare anche una gustosa variante: verrà proposta, infatti, l'edizione zero di un trail su un percorso, attualmente in via di definizione, con un chilometraggio dai 25 ai 30 km, tutto sterrato ed immerso nella rigogliosa natura delle Alpi biellesi. L'evento sarà a numero chiuso e prossimamente daremo notizie più precise, costi e modalità di iscrizione. Dal 2021 il nome ufficiale della manifestazione diventa quindi “La 2 Santuari Run & Trail”.

Comunicato stampa g. c.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore