/ CRONACA

CRONACA | 07 maggio 2021, 11:04

Lunedì scuola De Amicis chiusa per il Giro, Chiorino all'istituto: "Inaccettabile". E il preside fa un passo indietro

Il dirigente scolastico Tiziano Badà: "Purtroppo ho fatto un errore di valutazione e di questo chiedo scusa. Lunedì la scuola sarà regolarmente aperta ma sarà necessario partire un po’ prima per evitare ingorghi o ritardi"

Foto di repertorio

Foto di repertorio

“Lunedì 10 la scuola sarà chiusa a causa di una gara sportiva. Si procederà pertanto con l’orario della DAD dalle 9 alle 12”. Questo il messaggio che nei giorni scorsi è arrivato ai genitori della scuola primaria De Amicis di via Orfanotrofio a Biella e che ha destato non poca preoccupazione tra le famiglie. La gara in questione è ovviamente il Giro d’Italia, che prevede la chiusura di diverse vie limitrofe alla scuola in concomitanza con la partenza della tappa Biella-Canale prevista per lunedì 10 maggio.

La segnalazione è arrivata anche all’assessore regionale all’Istruzione, Elena Chiorino, che ha contattato personalmente il dirigente scolastico del comprensivo Biella II, di cui la De Amicis fa parte, Tiziano Badà: “Ho espresso il mio dissenso al preside - spiega Chiorino - perché ritengo inaccettabile la chiusura della scuola. Si tratta di una decisione assolutamente immotivata e ritengo che l’istituto debba rimanere assolutamente aperto perché non ci sono motivi gravi per portino ad utilizzare la Dad. È necessario che tutti lavoriamo per tenere bimbi e ragazzi in presenza: ne hanno bisogno e non si può utilizzare la didattica a distanza con questa leggerezza. Se il preside ha creduto che ci sarebbero stati problemi legati al traffico, avrebbe potuto semplicemente segnalarlo ai genitori per permettere loro di organizzarsi. Ma, di certo, la scuola non si chiude”.

Il diretto interessato, il preside Badà, spiega l’equivoco: “Purtroppo ho fatto un errore di valutazione e di questo chiedo scusa - spiega il dirigente -. Mi è arrivata una comunicazione informale sul fatto che tutte le strade della zona sarebbero state chiuse e io ho pensato di iniziare ad avvisare le famiglie con un messaggio altrettanto informale. Nella mattinata di oggi ho poi inoltrato una nuova comunicazione ai genitori dei ragazzi, per informarli che lunedì la scuola sarà regolarmente aperta ma che, per via della partenza di tappa del Giro, sarà necessario partire un po’ prima per evitare ingorghi o ritardi”.

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore