/ CRONACA

CRONACA | 06 maggio 2021, 17:00

Maltrattava e picchiava la madre, 50enne biellese arrestato dai Carabinieri

La causa di tale comportamento aggressivo da parte dell'uomo sarebbe riconducibile ad un problema di dipendenza dall'alcol. Solo dopo mesi la donna è riuscita a denunciare

Foto di repertorio

Foto di repertorio

Ripetuti maltrattamenti, botte e minacce durati per mesi, se non addirittura anni. Sono queste le accuse rivolte ad un 50enne di Vigliano che nei giorni scorsi è stato arrestato dai Carabinieri: tutto sarebbe partito dalla vittima dei maltrattamenti, l'anziana madre dello stesso, che all'ennesimo episodio di violenza ha deciso di denunciare tutto, prima ai Carabinieri di Vigliano e poi ai militari della sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Biella, guidati dal luogotenente Tindaro Gullo.

Dalle testimonianze raccolte e dalle opportune verifiche è emerso che la causa di tale comportamento aggressivo da parte dell'uomo sia riconducibile ad un problema di dipendenza dall'alcol. La donna ha atteso molto tempo prima di denunciare l'accaduto alle forze dell'ordine, nonostante la vicenda fosse tristemente nota a causa dei diversi interventi da parte dei militari della Stazione di Vigliano e dei sanitari del 118, che più volte hanno dovuto ricorrere al trasporto in ospedale per le cure del caso.

La grave situazione è stata confermata anche da vicini di casa e parenti, interrogati dai Carabinieri della Polizia Giudiziaria. Il resoconto dell'intera operazione è stato quindi consegnato al Procuratore di Biella, Teresa Angela Camelio, che ha disposto le manette per il 50enne.

bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore