/ SPORT

SPORT | 04 maggio 2021, 15:30

Il Giro d'Italia parte da Torino, Cirio: “Che sia una festa sicura, senza assembramenti” FOTO e VIDEO

Tre aziende piemontesi supportano la corsa rosa: “Un segno concreto da parte del territorio a sostegno della ripartenza del Piemonte”

Il Giro d'Italia parte da Torino, Cirio: “Che sia una festa sicura, senza assembramenti” FOTO e VIDEO

Il Piemonte riparte dal Giro d'Italia. La corsa rosa, evento sportivo tra i più seguiti in tutto il Paese, partirà ufficialmente sabato da Torino. Un segnale di ottimismo dopo oltre un anno di pandemia, segnato dal Covid.

Piemonte protagonista con cinque tappe

Cinque tappe su 21, quest'anno, si svolgeranno in Piemonte. A fianco della carovana e degli atleti, tre aziende piemontesi: Biraghi, Raspini e Valmora. Tre realtà che supporteranno il giro per dare un segnale concreto di sostegno alla ripartenza. "Li ringrazio perché mi danno forza" ha detto loro il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. "Diamo il via a una settimana importante per Torino e per il Piemonte. Saranno giorni pieni di momenti belli, il Giro d'Italia è socialità: stiamo lavorando per garantire che non ci siano assembramenti e che tutto si svolga il sicurezza" ha ribadito il Governatore.

Cirio: "Viviamolo con prudenza e buon senso"

"Il Giro si snoda su chilometri e questo permetterà di non ammassarsi in un posto unico. Faccio un appello ai piemontesi: seguite il Giro e vivetelo, ma con prudenza e buonsenso" è l'appello lanciato da Cirio.

Il count down è quindi iniziato: Torino e il Piemonte daranno il via alla 104esima edizione del Giro d'Italia e da lunedì prossimo tutti incollati allo schermo per l'attesissima tappa Biella-Canale.

Dal nostro corrispondente di Torino - bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore