/ COSTUME E SOCIETÀ

COSTUME E SOCIETÀ | 03 maggio 2021, 19:20

Adunata nazionale Alpini, il sogno di Biella deve aspettare un altro anno: La Rimini-San Marino slitta a maggio 2022

L'intera programmazione delle Adunate, a cominciare dalla 94ª già assegnata ad Udine, si sposterà avanti di un anno

Gli Alpini biellesi a Milano durante l'adunata del 2019

Gli Alpini biellesi a Milano durante l'adunata del 2019

Il Consiglio Direttivo Nazionale dell’Associazione Nazionale Alpini riunito oggi, lunedì 3 maggio, in videoconferenza, ha deciso lo spostamento al secondo fine settimana di maggio del 2022 della 93ª Adunata Nazionale di Rimini-San Marino. L’importante appuntamento era già stato fatto slittare al prossimo settembre, ma il CDN, visto che la situazione pandemica pur in miglioramento non si è certo esaurita e dopo aver incontrato e sentito le autorità di Rimini e San Marino, ha valutato che per quel mese non sarà ancora possibile garantire le indispensabili condizioni di sicurezza sanitaria; condizioni difficili da ottenere in una manifestazione che in pochi giorni concentra in una località centinaia di migliaia di persone.

Pertanto l’intera programmazione delle Adunate, a cominciare dalla 94ª, già assegnata ad Udine, si sposterà avanti di un anno. Una scelta che ricade inevitabilmente sul sogno di Biella di ospitare l'evento clou delle Penne Nere: la candidatura del capoluogo laniero a città ospite dell'adunata nazionale dovrà quindi attendere un altro anno. “Una scelta – ha commentato il Presidente nazionale Sebastiano Favero – che aggiunge un’ulteriore nota di tristezza al difficile periodo che stiamo vivendo, ma che non può prescindere dal grande senso di responsabilità che l’Ana ha sempre dimostrato e continua a dimostrare ogni giorno, con migliaia di volontari impegnati nelle strutture che combattono per uscire da questa emergenza”.

Redazione bi.me.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore